fbpx

“La prossima rivoluzione industriale: implicazioni per i governi e per il mercato”

Estero

ROMA – Nell’ambito della Presidenza Italiana del G7, il Ministero dello Sviluppo Economico ha organizzato il 10 maggio, nella sua sede a Roma, la presentazione del rapporto OCSE “La prossima rivoluzione industriale: implicazioni per i governi e per il mercato”. Ad aprire i lavori sarà il Viceministro dello Sviluppo Economico Teresa Bellanova. Al panel di presentazione del Report prenderanno parte Gabriela Ramos, Capo di Gabinetto del Segretario Generale dell’OCSE e Sherpa al G20, Raffaele Trombetta, Sherpa del Primo Ministro italiano in ambito G7 e G20, e Stefano Firpo, Direttore generale per la politica industriale del Ministero dello Sviluppo Economico.

La prossima rivoluzione industriale sarà guidata dalla diffusione di nuove tecnologie, e di nuovi processi di produzione, come la stampa 3D, le biotecnologie, l’intelligenza artificiale e l’uso dei dati aggregati. Il Report dell’OCSE esplora le conseguenze della diffusione delle nuove tecnologie nell’economia e nel mercato del lavoro nel breve termine (fino al 2030). Rispetto alle rivoluzioni industriali del carbone o dell’elettricità, quella tecnologica si diffonderà molto più velocemente. Per questo, i leader politici sono chiamati a monitorare i cambiamenti nel mercato del lavoro, regolamentando l’istruzione, la mobilità e lo sviluppo regionale.
La rapida adozione delle tecnologie necessiterà di un adeguamento dell’istruzione, con la diffusione, ormai considerata essenziale, di competenze digitali. L’uso dei dati e i finanziamenti in Ricerca & Sviluppo diverranno cruciali nell’industria del ventunesimo secolo, come anche la necessità che l’opinione pubblica comprenda le potenzialità delle nuove tecnologie e adotti un approccio culturale a lungo termine.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE