fbpx

Obbligo istruzione. In Toscana intesa per percorsi ad hoc per cittadini stranieri

Scuola, Formazione & Università

L’iniziativa si rivolge, in particolare, ai cittadini stranieri che spesso, pur avendo titoli di studio o competenze acquisite nei paesi di orgine, non sono in grado di esibirne la certificazione. Si tratta di una misura che punta a favorire l’integrazione dei cittadini stranieri, qualificandone la presenza attraverso la certificazione delle competenze di base legate all’obbligo di istruzione.

Per la Regione firmeranno l’intesa l’assessore all’istruzione Cristina Grieco e l’assessore all’immigrazione Vittorio Bugli. Per l’ufficio scolastico Domenico Petruzzo, per la rete dei CPIA Patrizia Matini. I contenuti saranno illustrati con una conferenza stampa (11.30, Sala Cutuli, Palazzo Strozzi Sacrati, piazza Duomo 10, Firenze).

Grazie ad un’intesa che sarà firmata mercoledì 7 giugno alle ore 11.30 , da Regione Toscana, Ufficio scolastico regionale, Rete dei Centri per l’istruzione degli adulti, saranno realizzati percorsi specifici per adulti che non hanno assolto o non sono in grado di dimostrare di aver assolto all’obbligo di istruzione, passaggio essenziale per accedere ai tirocini non curriculari.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE