fbpx

Wonder Woman guadagna il secondo posto

CinemaSenza categoria

“Incassi fine settimana 1-4 giugno nei cinema italiani:

Le alte temperature di questi giorni non risparmiano gli esercenti: pochi incassi e le new entry non sfondano. Con grande sorpresa “Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar” mantiene la prima posizione, battendo il cinecomic “Wonder Woman”. Segue al terzo posto “Baywatch”.

Le previsioni davano per certa la conquista del Box Office italiano da parte di “Wonder Woman” e, invece, ad avere la meglio è stato il quinto capitolo sui pirati più famosi del cinema. “Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar” mantiene il primo posto con un incasso di 2.381.049 euro, per un totale di 8.575.783 euro. Mentre sta facendo piazza pulita nel resto del mondo, il cinemacomic “Wonder Woman”  subentra in seconda posizione con 1.087.162 euro. Al terzo posto troviamo la commedia “Baywatch” con 691.626 euro. I muscoli di Zac Efron e The Rock non sono bastati a far decollare il film.

Scende in quarta posizione “Fortunata”, il film di Sergio Castellitto presentato a Cannes si porta a casa 313.863 euro, arrivando a quota 1.562.636 euro. Troviamo in quinta posizione una piacevole sorpresa: “Quello che so di lei”, il film francese con Catherine Frot e Catherine Deneuve guadagna  113.677 euro. Scende dal quarto al sesto posto il thriller “47 metri” che, con 109.342  euro questo week-end, raggiunge la somma di  404.483 euro. Settima posizione per il cartoon “Nocedicocco –  Il piccolo drago” con 103.949 euro guadagnati.

Box Office Italia: i film che chiudono la top ten

Drastico calo per “Scappa –  Get out” che, dalla terza posizione della scorsa settimana, scende all’ottava posizione con una modesta cifra di 100.592  euro, per un totale 1.040.478 euro. Nona posizione per il film di Ridley Scott, “Alien: Covenant” racimola altri 83.212 euro, raggiungendo la quota di 2.496.952 euro. Chiude la top ten il documentario “The Bestles: Sgt Pepper & Beyond” che incassa 73.410 euro per un totale di 155.702 euro.

Lino Aulenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE