fbpx

Poesia in azione al piccolo Festival della parola a Noci

Arte, Cultura & Società

Poesia In Azione è un progetto multidisciplinare in continuo divenire che promuove la lettura e diffonde la parola poetica fuori dai luoghi comuni e appesantiti cui spesso rimane confinata, e per renderla fruibile a tutti. Attraverso proposte sempre nuove, divertenti e creative, Poesia In Azione instaura un rapporto diretto col pubblico e diventa una lente di ingrandimento che legge il mondo attraverso la forza delle parole e le sue innumerevoli connessioni col mondo e col nostro sentire.

Diverse le attività di Poesia in azione in programma per questa seconda edizione del Piccolo Festival della Parola che si svolgerà a Noci dall’8 all’11 giugno.

Ogni giorno  sarà dedicato uno spazio alle Gocce quotidiane di poesia: nei “Dieci minuti diversi”, in cui l’arte poetica diventa strumento di relazione e intimità, la poetessa Silvana Kühtz leggerà poesie tratte dalla sua silloge 30 giorni una terra una casa, edita da Campanotto Editore, inediti e componimenti, testi amati – o a cui si è legati per particolari motivi – che il pubblico del Festival vorrà consegnare durante la giornata. Si invitano tutti a partecipare e a vivere questo spazio speciale di poesia come momento di pura condivisione. Si inizia giovedì 8 giugno alle 22.20 nel Chiostro delle Clarisse. L’incontro con la delicatezza della parola verrà proposto, sempre nella stessa location ma con suggestioni sempre diverse, anche venerdì 9 giugno alle 20.50, sabato 10 giugno alle 21.50 e domenica 11 giugno in Piazza Plebiscito alle 20.50.  

Sabato 10 giugno alle ore 18.00 nel Chiostro di San Domenico si terrà l’incontro dal titolo La casa delle parole in cui i poeti di Poesia In Azione, attraverso la lettura di poesie, faranno viaggiare le parole per farle atterrare nell’ascolto profondo degli astanti.

A seguire, dalle ore 20.00, sempre nel Chiostro di San Domenico, Silvana Kühtz presenta il libro dell’eccentrico Guido Catalano Ogni volta che mi baci muore un nazista. Tra letture e divagazioni poetiche, l’incontro si preannuncia pieno di sorprese. Un altro appuntamento imperdibile è quello che si svolgerà domenica 11 giugno alle 21.00 in Piazza Plebiscitoe che vedrà dialogare la poetessa pugliese con l’amico e collega Franco Arminio. Sabato spazio anche  alla lunga notte dei poeti che, dalle 23.00 nel borgo antico di Piazza Plebiscito, vedrà cantautori, poeti, attori declamare la bellezza della poesia. Una semina poetica itinerante di Poesia In Azione, con Giulia Basile, Lucia Diomede, Silvana Kühtz, Francesca Greco, Iula Marzulli, Maria Teresa Paccione, Maria Grazia Palazzo, Marialuisa Mauro, Teresa Manuzzi, Nico Girasole e Piero Sansò, che vedrà i poeti dare anima ai versi che risuoneranno lungo le vie della città in modo più o meno spettacolare.

Domenica 11 giugno alle 10.00 con partenza dal Chiostro di San Domenico poesia in azione sarà presente con Clessidra itinerante, il gioco di azione urbana per adulti e bambini. Come funziona? Ogni mese viene scelta una parola di cui ci si prende cura. La parola di giugno è ACCORDO che potrà essere rappresentata liberamente attraverso una lettura, una foto, un video, una musica. Per partecipare è necessario cioè esprimersi con un brano letto, una canzone, una danza, ogni genere artistico è benvenuto per articolare le possibilità che la parola del mese ci offre. Una Clessidra scandirà con lo scendere della sabbia i minuti a disposizione di ciascuno.

All’interno del Festival proseguiranno i laboratori di lettura ad alta voce “Ti spunta un fiore in bocca” con gli studenti dell’ISS “Da Vinci-Galilei” di Noci, iniziati già dal mese di maggio. In programma, infatti, appuntamenti con giochi di lettura itineranti e semina poetica che coinvolgeranno anche loro. I laboratori di lettura espressiva condotti da Silvana Kühtz sonoun’esperienza divertente per adulti e bambini non solo per misurarsi con le difficoltà che si incontrano con la lettura di un testo scritto, ma un modo piacevole per viaggiare e far viaggiare le parole attraverso la propria voce.

Poesia In Azione ha voluto fortemente, all’interno del Festival, il progetto Oltrepassi 201 dell’artista romagnola Maria Cristina Ballestracci, incentivando così anche la partecipazione di scrittori pugliesi. Un’installazione realizzata con 201 scarpe raccolte sulla spiaggia adriatica, diventate fonte d’ispirazione di ogni passo poetico. Per la serata del Festival 180 passi sono raccontati dalla poesia di Annalisa Teodorani, altri 21 passi sono quelli dei poeti pugliesi ai quali è stata chiesta una poesia inedita. L’installazione sarà allestita nella chiesa di Santo Stefano e il progetto presentato domenica 11 giugno alle ore 22.00 in Piazza Plebiscito con un reading.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE