fbpx

“I film al cinema dal 15 giugno”

Cinema

Nove i titoli dei film al cinema dal 15 giugno che attraversano i generi più importanti e per tutti i gusti: dalla commedia più esilarante a quella che spinge alla riflessione, fino ad arrivare alle sfumature della drammaticità.

Film al cinema: ribelli, spensierati, amanti del pericolo e al tempo stesso pericolosi… sono i giovani al cinema!

Molto atteso tra i film al cinema dal 15 giugno è “Nerve“, un thriller sull’insidioso mondo del web, nei meandri del quale i ragazzi si ritrovano per giocare e molto spesso ad accettare sfide pericolose, in cui rischiano la pelle per una manciata di like. È questo lo scenario di Nerve, un gioco online in cui si può scegliere se essere spettatore, osservando così le prodezze degli altri, o giocatore, accettando di eseguire qualsiasi richiesta venga fatta e filmandosi, a costo di perdere la vita o uccidere qualcuno. In questo universo tecnologico sono stati calati, nel ruolo di protagonisti, due degli attori più amati del momento, imparentati con due stelle di Hollywood: Emma Roberts, nipote di Julia, e Dave Franco, fratello di James.

“Corniche Kennedy” prende il nome da una delle più note e ricche coste marsigliesi, a picco sul Mar Mediterraneo, punto di ritrovo dei giovani. Proprio un gruppo di giovani è quello protagonista di questo lungometraggio nelle sale dal 15 giugno: sfrontati, ribelli e amanti del pericolo, soprattutto quello illegale di buttarsi dalla strada che costeggia il mare per provare un brivido adrenalinico. A osservarli nelle loro folli acrobazie ci sono, però, alcuni poliziotti, che cercano di incastrare uno di loro per traffici di droga.

Tra i nuovi film al cinema dal 15 giugno “Una doppia verità” ripropone l’avvocato del diavolo Keanu Reeves, ancora una volta in vesti giuridiche a difendere qualcuno definito colpevole: Mike, un giovane accusato di patricidio. Il ragazzo non fa nulla per scolparsi e le prove sono tutte contro di lui, il suo avvocato si ritrova quindi ad improvvisare alibi in tribunale, pur di difenderlo. Un cast eccellente quello che comprende anche Renée Zellweger, come madre di Mike, Gugu Mbatha-Raw, collega di Reeves, e Jim Belushi, l’uomo ucciso.

Film al cinema: la crisi e la drammaticità messa in scena in modi, tempi e luoghi diversi

Tom Tykwer torna a dirigere Tom Hanks in “Aspettando il re“, dove interpreta un uomo d’affari americano che, schiacciato dalla recessione del 2010 e ormai in crisi, si trasferisce in Arabia Saudita. Si ritrova in un mondo totalmente opposto al suo, in cui tra nuove esperienze, avventure e sfide, è alla ricerca dell’affare della vita: vendere al governo saudita un futuristico sistema di teleconferenze, basato su di una serie di ologrammi. Solo per il deserto con il tassista Yousef, Tom trascorrerà il tempo in una tenda in attesa del re.

Lady Macbeth“, un titolo shakesperiano, ma in realtà tratto dal racconto “Una Lady Macbeth del distretto di Mcensk”, del russo Nikolaj Leskov, è uno tra i film al cinema dal 15 giugno. La pellicola è diretta da William Oldroyd che ha proiettato il romanzo tra le brughiere britanniche in cui vive la giovane Katherine, annoiata e rinchiusa in una palazzo-prigione, finché i suoi occhi non incontrano quelli del nuovo stalliere. L’amore passionale trasformerà la donna in una dark lady, pronta a tutto pur di vivere ancora quei momenti dolci e romantici, anche ad uccidere.

Film al cinema dal 15 giugno: Parigi, centro d’arte e sogno di fama, ma a volte può anche attendere

Una pellicola biografica tra le novità cinematografiche nelle sale dal 15 giugno è “Io danzerò“, che racconta la vita di Loïe Fuller,  creatrice della danza Serpentine. Il film attraversa l’adolescenza, tra la morte del padre e il bigottismo della madre, e il sogno di calcare i palcoscenici, fino alla creazione di quel modo di danzare che le ha donato la fama. Immersa in un pomposo abito di seta e con in mano delle bacchette, Loïe Fuller inventa coreografie al limite del surreale, trovando un riscontro non in America, ma nella capitale parigina, che riconosce il suo immenso talento.

Nonostante il nome, “Parigi può attendere” è un lavoro pienamente americano, a cominciare dalla sua regista, Sofia Coppola, che ci porta tramite Diane Lane, moglie di un produttore hollywoodiano di cui Alec Baldwin è il socio francese, in un viaggio da Cannes verso Parigi, interrotto, però, da alcune divagazioni alla scoperta – da parte della donna – di una nuova cultura, così diversa dall’american style. Tra una sosta e l’altra nasce un sentimento che è destinato ad andare oltre l’amicizia.

Film al cinema dal 15 giugno: il cinema italiano nelle sale italiane, tra vecchi arzilli e tenori in tournée

Dopo “Insospettabili sospetti” tornano al cinema con “Il crimine non va in pensione” – una commedia stavolta italiana – un gruppo di anziani arzilli, pronti a svaligiare una banca. I vecchini sono quelli del centro anziani “La Serenissima”, che, dopo aver scoperto che una loro coetanea è finita in ospedale per aver perso molti soldi al bingo (denaro che le occorreva per aiutare economicamente sua figlia), decidono di rapinare una banca per aiutarla; ognuno ha un ruolo principale in un’impresa che va oltre il crimine e oltre l’età.

Altro film italiano è “Il Volo con Plácido Domingo – Notte magica al cinema“, basato sul Tour 2017 del trio classico, vincitore di Sanremo 2015; in particolare, la pellicola segue i tre nelle date statunitensi e nella performance con il grande tenore spagnolo Plácido Domingo.

Lino Aulenti

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE