fbpx

Lewis Eisenberg nominato da Trump Ambasciatore in Italia

Estero

STUDI A CORNELL UNIVERSITY E CARRIERA IN GOLDMAN SACHS

Il presidente Donald Trump ha nominato il finanziarie Lewis Michael Eisenberg ambasciatore degli Stati Uniti in Italia. Lo ha reso noto la Casa Bianca, precisando che il 75enne Eisenberg sara’ anche ambasciatore presso la Repubblica di San Marino. Eisenberg “e’ un rinomato finanziere, investitore e filantropo – sottolinea la Casa Bianca – cofondatore e managing partner del fondo d’investimento Ironhill a New York, vanta una storia di impegno a livello statale e con i governi locali su questioni complesse”. Con un passato alla Goldman Sachs, per sei anni ha presieduto la Port Authority di New York e New Jersey, anche durante l’attentato dell’11 settembre alle Torri Gemelle. Repubblicano moderato, ha fondato l’associazione ‘Republican Leadership Council’ ed e’ il tesoriere del Grand Old Party (Gop). La sua nomina dovra’ essere confermata dal Senato.

Finanziere ex partner di Goldman Sachs, repubblicano moderato e amico personale di Donald Trump, Lewis Michael Eisenberg, classe 1942, sara’ il prossimo ambasciatore degli Stati Uniti in Italia. Ha giocato un ruolo di primo piano durante le elezioni. E’ stato presidente del “Trump Victory Fund”, che coordinava la raccolta fondi per la campagna di Donald Trump e per il partito Repubblicano. E’ nato a Chicago ma vive a New York dagli anni Sessanta quando vi si e’ trasferito per studiare alla Cornell University dove ha ottenuto un master in business administration. Nel 2002 venne nominato per la prima volta tesoriere del Grand Old Party (Gop): una carica che mantenne fino al 2004 e alla quale e’ tornato nel 2015, mentre si scaldavano i motori delle presidenziali 2016. Aveva inizialmente appoggiato la candidatura di Jeb Bush alle primarie repubblicane ma ha dirottato i finanziamenti verso la campagna di Trump. E’ stato il cofondatore della societa’ di private equity, Granite Capital, negli anni Novanta, e dalla Granum Communications. E’ di famiglia ebraica ed e’ stato, tra l’altro direttore della Jewish Chautauqua Society che sponsorizza studi ebraici all’universita’. Eisenberg e la moglie Judith hanno tre figlie (Lisa, Stacy e Laura) e dieci nipoti. La sua nomina come ambasciatore in Italia e San Marino dovra’ essere confermata dal Senato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE