fbpx

Sussidi per gli italiani indigenti in Croazia: la comunicazione dell’Ambasciata

Estero

ZAGABRIA – L’Ufficio consolare dell’Ambasciata italiana a Zagabria può – compatibilmente con i fondi disponibili in bilancio – erogare al cittadino italiano residente stabilmente nella propria circoscrizione consolare, che si trovi in situazione di comprovata necessità e indigenza uno o più sussidi, aventi carattere di “assoluta eccezionalità”. È quanto si legge in una nota dell’Ambasciata in cui si precisa che “i sussidi non possono essere concessi allo stesso connazionale con frequenza periodica in quanto non devono costituire erogazioni stabili. Tuttavia, in caso di assoluta necessità, a giudizio della Rappresentanza, il sussidio potrà comunque essere frazionato in più tranches”.

Per poter acquisire ogni utile elemento informativo che possa permettere un’obiettiva valutazione della richiesta di sussidio, la sede diplomatico-consolare richiede passaporto o carta d’identità validi; attestazioni relative a tutti i proventi (ultimo certificato di guadagno, provvedimento dell’ufficio del Lavoro o di assistenza, assegni familiari, assegno d’invalidità, rateo di pensione, ecc.); comunicazioni negative o parziali dell’Ufficio per l’Assistenza sociale croato (Centar za Socijalnu skrb) relative a domande di sussidio o integrazioni non concessi; dichiarazioni dei redditi (Potvrda o visini dohothka) completa dell’ultimo anno; diagnosi di eventuali patologie mediche gravi ; eventuali fatture (affitto, conguagli, spese mediche, ecc.) non pagate.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE