fbpx

Nonna in Porsche a 240 all’ora contro l’insonnia

Cronaca

La setta degli insonni

La donna, secondo la Gazzetta di Anversa, ha spiegato all’esterrefatto, forse scettico magistrato che alla guida dell’auto cercava semplicemente di “svuotarsi la testa”. Un tentativo comprensibile a chiunque faccia parte di quella “setta degli insonni”, che comprende “uomini e donne di tutte le estrazioni sociali, di tutte le età, razze e religioni” citata ne “Le conseguenze dell’amore” di Paolo Sorrentino, dove però il protagonista Titta Di Girolamo si limita a accendersi una sigaretta gironzolando per la stanza.

Consapevole dell’infrazione – rilevata nella notte fra il 17 e il 18 giugno del 2016 – l’anziana ha aggiunto che non s’era proprio resa conto di andare così forte. Non si sa se dopo la cavalcata in Porsche sia riuscita a dormire, ma si sa che questo metodo le è costato 4 mila euro di ammenda e tre mesi di sospensione della patente di guida. La Porsche Boxster GTS raggiunge una velocità massima di 280 chilometri orari e va da zero a cento in cinque secondi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE