fbpx

Sesso orale mentre è alla guida”, la denuncia del cliente Uber

Estero

“La corsa più pericolosa e inappropriata di sempre”. Così un cliente di Uber Aner Manuel, in un post di denuncia pubblicato sui social, ha definito lo scandaloso trattamento ricevuto a Chicago lo scorso 16 luglio. Manuel ha raccontato di esser rimasto bloccato per ben due miglia in una vettura Uber mentre una prostituta praticava sesso orale al conducente. Il ragazzo ha spiegato che, salendo sull’auto, aveva notato una donna seduta accanto all’autista ma sul momento aveva pensato che si trattasse di una sua familiare. Durante il viaggio, invece, i due hanno iniziato a scambiarsi effusioni.

La donna, “chiaramente sotto effetto di droghe”, ha baciato e spogliato il conducente per poi “procedere a praticare il sesso orale”. La scena è stata immortalata dal passeggero, sconvolto da quanto stava accadendo davanti ai suoi occhi, in un video poi condiviso su Snapchat. Intanto Uber, dopo aver risarcito il cliente con un credito di 10 dollari, ha fatto sapere di aver rimosso l’accesso all’autista in questione.

(fermo immagine video Aner Manuel

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE