fbpx

Breve guida per non pensare agli investimenti e godersi le ferie

Cronaca

Essere costantemente connessi e controllare continuamente gli investimenti è un modo per rovinarsi le vacanze. È però costruire un portafoglio di investimento fatto apposta per l’estate
Le ferie si stanno avvicinando e sta per arrivare il momento di lasciarsi la quotidianità alle spalle e – almeno per una settimana o due – godersi il meritato relax. O no? Purtroppo la capacità di distaccarsi dalle faccende di tutti i giorni non è una prerogativa di tutti. Le nuove tecnologie hanno reso le comunicazioni estremamente semplici rendendoci prigionieri della nostra routine: i vantaggi e i piaceri della connessione permanente sono evidenti, ma forse ricevere in continuazione notifiche per mail dai colleghi di lavoro mentre si è in spiaggia non aiuta a concentrarsi sul relax, un’attività molto più complicata di quanto sembra.

In campo finanziario, il buon consiglio che un gestore del risparmio può darvi è quello di eliminare i vostri investimenti dalla lista delle tue preoccupazioni. Forse questo non basterà per vivere una vacanza completamente serena ma sicuramente avere una preoccupazione in meno non guasterà.

Come fare? Evitando di investire, potresti dire. Pessima idea. L’inazione condannerebbe i vostri sudati risparmi a consumarsi nel tempo sotto i colpi dell’inflazione proprio come un ghiacciolo sotto i raggi battenti del sole. Per fortuna si può costruire un portafoglio di investimento fatto apposta per l’estate. Il segreto sta nel saper controllare il rischio e nello scegliere un orizzonte temporale sufficientemente lungo. Per fare ciò basta seguire poche semplici regole: evita il market timing; investi regolarmente e a lungo termine; acquista un portafoglio di investimento diversificato.

Continua a leggere su Moneyfarm

Si può costruire un portafoglio di investimento fatto apposta per l’estate. Il segreto sta nel saper controllare il rischio e nello scegliere un orizzonte temporale sufficientemente lungo. Per fare ciò basta seguire tre semplici regole


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE