fbpx

Festa dei diplomi all’Isis “Arturo Malignani” di Udine

Scuola, Formazione & Università

UDINE – L’importanza di saper perseguire le proprie passioni e di essere cittadini consapevoli sono i concetti sottolineati dall’assessore regionale all’Istruzione e formazione professionale, Loredana Panariti, alla Festa dei diplomi all’Isis “Arturo Malignani” di Udine, a cui hanno partecipato studenti, ex allievi, familiari e insegnanti.

Panariti ha espresso l’augurio che i neo diplomati del Malignani possano continuare ad affrontare il mondo del lavoro e la vita
adulta con lo stesso impegno con il quale hanno raggiunto il traguardo negli studi, affinchè, oltre a essere buoni tecnici,
professionisti, specialisti, dirigenti, sappiano, già domani, essere anche buoni cittadini e cittadine.

L’assessore ha ricordato che i servizi regionali e i Centri per l’impiego sono a disposizione per fornire ai ragazzi diplomati
l’assistenza e le informazioni utili, a volte necessarie, a favorire l’accesso al mondo del lavoro o per proseguire nel corso
di studi.

La Festa dei diplomi del Malignani, come ha rilevato il dirigente Carletti alla presenza di numerose autorità, tra cui  il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop, quest’anno è stata fatta coincidere con la festa del Mits, Malignani istituto tecnico superiore.

Il Mits è nato per costituire il raccordo tra l’istruzione superiore e le richieste di specializzazione tecnica delle aziende e costituisce il completamento del percorso di studi per cui il Malignani è riconosciuto come eccellenza.

L’istituto conta quasi 3 mila iscritti e quest’anno ha voluto dedicare il ‘focus’ della festa al “valore aggiunto delle donne, e delle donne del Malignani”, tema attorno al quale è stato redatto l’annuario che sintetizza l’attività dell’anno scolastico appena trascorso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE