fbpx

Brexit: May, la libera circolazione finira’ nel marzo 2019

Estero

INDICAZIONE DOPO CONTRAPPOSIZIONE TRA I MINISTRI RUUD E FOX

La libera circolazione dei cittadini Ue nel Regno Unito finira’ nel marzo 2019. L’annuncio del portavoce della premier Theresa May dopo le divisioni nel governo. Una proposta avanzata in precedenza dal ministro dell’Interno Rudd prevedeva un periodo transitorio di 3 anni dopo la fine della trattativa sulla Brexit in cui la libera circolazione sarebbe rimasta sostanzialmente in vigore. Ma dopo le forti critiche del ministro del Commercio internazionale Fox, che ha detto di essere stato tenuto allo scuro sulla proposta della Rudd, e’ arrivata la dichiarazione chiarificatrice di Downing Street.

La libera circolazione delle persone nel Regno Unito terminerà nel marzo 2019 quando Londra lascerà l’Ue. Ad affermarlo è stato il portavoce della premier britannica Theresa May dopo che la settimana scorsa il ministro delle finanze Philip Hammond aveva sostenuto che non ci sarebbero stati cambiamenti immediati relativamente alle norme sull’immigrazione. “La libera circolazione terminerà nel 2019”, ha dichiarato il portavoce della premier, precisando che il governo ha già definito alcuni dettagli tra cui quelli relativi ai diritti post-Brexit dei cittadini Ue. “Altri elementi del sistema di immigrazione post-Brexit verranno presentati più avanti, sarebbe sbagliato fare congetture su quali potrebbero essere o suggerire che la libera circolazione resterà quella di adesso”.

L’annuncio e’ arrivato dopo una crescente polemica nel governo May che e’ apparso fortemente diviso su questa materia. Una proposta avanzata in precedenza dal ministro degli Interni, Amber Rudd, prevedeva invece un periodo transitorio di tre anni dopo la conclusione delle trattative sulla Brexit in cui la libera circolazione sarebbe rimasta sostanzialmente in vigore. Ma dopo le forti critiche di un altro ministro, il titolare al Commercio internazionale Liam Fox, che ha pubblicamente affermato di essere stato tenuto allo scuro sulla proposta della Rudd, e’ arrivata la dichiarazione chiarificatrice di Downing Street.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE