fbpx

Kamikaze dell’Isis all’Ambasciata irachena in Afghanistan

Estero

COMMANDO ARMATO IN AZIONE A KABUL, SPARATORIA CON LA POLIZIA

Un commando armato ha attaccato con un’autobomba l’ambasciata dell’Iraq a Kabul, in una azione rivendicata dall’Isis. Il commando ha iniziato l’attacco prendendo di mira un compound della polizia afghana che si trova accanto all’ambasciata irachena, provocando anche uno scontro a fuoco con le forze di sicurezza afghane. Gli attentatori si sono aperti la strada con una autobomba guidata da un kamikaze.

L’attacco all’ambasciata irachena a Kabul si e’ concluso con la morte di tutti e quattro gli assalitori, lo annuncia il ministero degli Interni afghano. L’attacco e’ durato circa quattro ore ed e’ stato rivendicato dallo Stato Islamico. “L’attacco e’ finito, tutti gli assalitori sono stati uccisi”, ha scritto il ministero degli Interni sulla propria pagina Facebook. Dei quattro uomini del commando, uno era il kamikaze che ha aperto la via agli altri: “I diplomatici iracheni sono stati tutti evacuati e nessuno e’ rimasto ferito”. Secondo il portavoce del ministero degli esteri iracheno, Ahmed Jamal, in ambasciata si contano “due morti, due guardie afghane. L’incaricato d’affari, che ha il ruolo d’ambasciatore, e’ stato portato all’ambasciata d’Egitto”, nelle immediate vicinanze di quella attaccata. E’ la prima volta che l’ambasciata dell’Iraq e’ oggetto di un assalto, il ministero degli Interni di Kabul ha confermato l’attacco. “Verso le 11 del mattino (le 8,40 in Italia) un gruppo di quattro terroristi ha attaccato l’ambasciata dell’Iraq nel centro di Kabul.

Un primo kamikaze si e’ fatto esplodere all’entrata esterna e altri tre terroristi hanno avuto via libera per passare. La polizia ha reagito prontamente e il personale dell’ambasciata e’ stato immediatamente portato in un luogo sicuro”. Poi sono entrate in azione le forze speciali che hanno ingaggiato il commando in uno scontro che si e’ protratto per quattro ore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE