fbpx

A Gravina eletto Presidente del consiglio comunale e Commissione elettorale

Cronaca

“A Gravina eletto Presidente e 2 vice, del consiglio comunale, i componenti la commissione elettorale, durante una vivace seduta con annunci di consiglieri di passaggi da una lista all’altra, fra minoranza e minoranza”

GRAVINA DI PUGLIA – Nella prima riunione del consiglio comunale a Gravina in Puglia, convocato dal sindaco riconfermato Alesio Valente, presieduto dal consigliere anziano, per aver ottenuto il maggiore numero dei voti, Francesco Colonna, è stata eletta a Presidente del consiglio comunale Maria Pia Digiesi, La prima votazione conclusa con 12 voti per la Maria Pina Digiesi, non sono stati sufficienti per la elezione, ha riportato 1 voto Francesco Colonna e 12 schede bianche, con l’assenza di 3 consiglieri della maggioranza, Stragapede, Tedesco, Ariani. . Come da regolamento, si è proceduto dopo tanto tempo di sospensione dei lavori, incontri e confronti con le forze politiche, l’assemblea ha eletto con 14 voti a Presidente Maria Pina Digiesi, il consigliere Salvatore Capone (Maggioranza)  a vice presidente anziano e Raffaella Colavito (M5S) a vice presidente .
Il consigliere Angelo Lapolla, eletto fra la minoranza, nella lista “Prima il Paese” con candidato sindaco Romita, ha annunciato il passaggio in maggioranza, aderendo nel gruppo “Gravina On” . Il consigliere Francesco Colonna, ha annunciato di abbandonare il gruppo “Gravina On” e il passaggio da indipendente al gruppo misto, assicurando appoggio alla maggioranza.
Sono stati eletti , i componenti effettivi della  commissione elettorale, Ezio Simone della minoranza con voti 7, Mimmo Cardascia e Silvano Burdi, con voti 6; Supplenti: Rosa Cataldi (M5S) per la minoranza, Pino Vitucci e Mariella Lupoli per la maggioranza.
Considerata la seduta troppo movimentata, orario inizio previsto 9,30, seduta aperta alle ore 10,48 , diverse sospensioni, conclusa verso sera, visto l’abbandono di alcuni consiglieri, dalle liste in cui sono stati eletti, ci sono state delle dichiarazioni tramite FB, del candidato sindaco Romita che afferma:  Ha esordito nella prima seduta del consiglio comunale , mostrando già  tutta la sua debolezza interna, visto le assenze e le difficoltà emerse fin dalla 1a votazione importante quella sulla nomina del Presidente del consiglio .
Nulla da dire sulla persona di Maria Pina Digiesi, alla quale auguriamo buon lavoro, ma avremmo gradito una maggiore condivisione nella scelta di una figura istituzionale. Sono molto deluso e dispiaciuto per la scelta del consigliere Lapolla che seppure eletto nella ns coalizione, ha ritenuto di dover correre subito in soccorso della maggioranza. Questo comportamento non ha nulla di politico, bensì è il frutto di un mercimonio di voti finalizzato al raggiungimento di interessi personali . Chi vende il voto è responsabile di queste scelte, chi sceglie di non scegliere è responsabile della povertà della comunità.”
Comunque, dice un proverbio, il lupo cambia il pelo , ma non il vizio.
Staremo attenti a capire, quale cambiale verrà pagata a questo signore.
Ad ogni buon conto Sindaco Valente, deve convenire con noi , non è stata una bella partenza, Lei ha corso un serio rischio di andare  a casa facendo tutto da solo o quasi, conclude Romota.
Il consigliere Angelo Lapolla, eletto nella lista “Prima il Paese” ha abbandonato la minoranza, annunciando l’adesione alla maggioranza nella lista “Gravina ON” , ha dichiarato su FB, che per quanto concerne il gesto compiuto in consiglio comunale, che tutti accusano in modo violento e brutale con gergo di disprezzo, voglio chiarire alcuni aspetti, ho cercato di non azionare meccanismi di ricatti e di organizzazione , che parlavano di firme al notaio per mandare il sindaco a casa, il mio è stato un gesto dignitoso nei confronti della maggioranza e del paese che tutti amano  ma nessuno all’atto pratico si rende partecipe come anche la minoranza stessa.
Al dr Romita, in particolare, le cambiali le dovrebbe pagare lui che è stato candidato sindaco con promesse fatte.
Franco NACUCCHI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE