fbpx

Il CdA delibera gare per 145 milioni di Euro

Cronaca

Il Consiglio di Amministrazione di Acquedotto Pugliese delibera l’avvio di gare di appalto per un importo complessivo di oltre 145 Mln di Euro. Entra nella piena operatività, dunque l’organo collegiale presieduto da Nicola De Sanctis, rinnovato lo scorso 29 luglio.

Tra le gare avviate, l’affidamento della fornitura di energia elettrica per il prossimo anno. Acquedotto Pugliese, giova ricordare, con i suoi 540 GWh contribuisce allo 0,2% circa del consumo nazionale annuo di energia elettrica e rappresenta, da solo, il 9% del consumo totale degli acquedotti d’Italia. Questo perché, caso unico in Italia, l’azienda preleva acqua da altre regioni, con alti costi di potabilizzazione e trasporto, oltre a servire un territorio vasto ed articolato. Prosegue l’impegno nell’efficientamento dei consumi energetici con interventi focalizzati sul revamping dell’impiantistica e la produzione di energia pulita attraverso lo sfruttamento dei salti dell’acqua con centraline mini hydro e l’installazione di impianti fotovoltaici.

“Per la prima volta – ha dichiarato il Vice Presidente di Acquedotto Pugliese, Nicola Canonico – abbiamo introdotto il rating di legalità, da oggi richiesto quale requisito alle aziende che si candidano a lavorare per Acquedotto Pugliese. Uno strumento dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, istituito per promuovere principi etici nei comportamenti aziendali a cui noi ci ispiriamo nel nostro operare quotidiano”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE