fbpx

Genova, Luca Bizzarri nuovo presidente della fondazione palazzo ducale

Arte, Cultura & Società

BUCCI: “SCELTA GIUSTA PER APRIRE ANCHE AD ALTRE DIREZIONI”. TOTI, “COMPETENTE E INNOVATIVO”

Luca Bizzarri sara’ il nuovo presidente della Fondazione cultura di Palazzo Ducale a Genova, succedendo a Luca Borzani. La decisione emersa nei giorni scorsi da indiscrezioni di stampa e’ stata ufficializzata nel corso di un vertice nella sede della Regione Liguria a cui hanno partecipato il sindaco Marco Bucci, il governatore Giovanni Toti, l’assessore regionale a Sviluppo economico e segretario ligure della Lega Nord, Edoardo Rixi.

“Abbiamo felicemente raggiunto l’accordo. Luca Bizzarri sara’ il nuovo presidente del Ducale- annuncia il primo cittadino- siamo contenti, penso che sia la scelta giusta per Genova, non in contrasto con il passato ma per prendere le cose buone fatte e tracciare una linea per il futuro anche in altre direzioni perche’ la cultura e’ fatta di tante cose e noi vogliamo che vengano imboccate anche altre direzioni non solo per i genovesi ma anche per i turisti”. Bucci fa sapere anche che Bizzarri ha gia’ accettato l’incarico. “Ci siamo sentiti parecchie volte in questi giorni- conferma il sindaco- e siamo molto fiduciosi che la scelta avra’ grande successo”. Non e’ un mistero che proprio dal Carroccio arrivassero le maggiori perplessita’ per affidare un ruolo di cosi’ alto prestigio culturale all’ex ‘Iena’. “Noi chiedevamo un progetto complessivo dal punto di vista culturale per la citta’, in cui tutte le sensibilita’ siano rispettate- commenta Rixi- il progetto e’ stato fatto e credo che ci possa essere la possibilita’ di mettere assieme tutti i pezzi. Non abbiamo mai messo il veto su nessuno”

Per il sindaco Bucci, “e’ importante che tutte le sensibilita’ della citta’ siano rispettate: il segnale che ha voluto dare Rixi a tutta la squadra e’ che bisogna pensare a occhi aperti, tenendo presente le esigenze di tutte le persone e le realta’ che vivono Genova. Come amministratori questo e’ il nostro dovere”. Rixi ribadisce che “quando si tratta di fare delle cose per Genova, la Lega e’ sempre stata disponibile a fare un passo di lato. E’ chiaro che quello che ci interessa e’ fare il bene della citta’ nell’ambito di un progetto complessivo. C’e’ un progetto di citta’ e sviluppo del territorio che non deve chiudersi su stesso ma deve dialogare con il mondo”. Confermata la linea che vedra’ il presidente Luca Bizzarri affiancato da un tecnico come direttore generale. “La nomina di Bizzarri non e’ solo immagine- precisa Bucci- immagine vuol dire anche strategia, visione: il presidente traccia la linea, poi ci sara’ un direttore generale che terra’ i conti, trovera’ le risorse, mettera’ a sposto le sponsorizzazioni, si dara’ da fare per costruire il sistema e metterlo in pratica, esattamente come succede in qualunque societa’”. Nel corso del summit, i vertici di Regione e Comune hanno affrontato anche altre delicate nomine che riguardano le partecipate di Palazzo Tursi. “Abbiamo parlato molto, ma oggi di notizia ce n’e’ gia’ una: le altre le teniamo per i prossimi giorni”, scherza il sindaco.

“La scelta di Luca Bizzarri fatta dall’amministrazione regionale risponde all’esigenza di individuare una persona capace e competente, ma anche in grado di portare innovazione e fantasia in istituzioni che hanno bisogno di guardare al futuro e non cullarsi nel proprio passato”. Lo afferma il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti dopo la scelta di nominare il comico genovese come nuovo presidente della Fondazione Palazzo Ducale. “La nostra scelta – continua Toti – portata avanti anche insieme all’assessore alla Cultura Ilaria Cavo, risponde all’esigenza di individuare una personalita’ indipendente dai partiti, con una formazione di tipo teatrale, ma anche televisiva e giornalistica, legata ai piu’ moderni network nazionali e caratterizzata da modernita’ e innovazione. Per questo auguriamo a Luca Bizzarri buon lavoro, sicuri che sapra’ valorizzare al meglio non solo Palazzo Ducale ma l’intero territorio”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE