fbpx

Poker D’Arte “La Via”, Mesagne (BR)

Arte, Cultura & Società

Nell’ambito del Progetto, espositivo, di Arti Visive e Letterarie, “La Via”, la Chiesa Madre di Mesagne (BR) ospita, dal 18.8 al 7.9.2017, i quattro trittici, pittorici, Mariani, di suor Rosalba Facecchia, un evento eccezionale che vede la suora adoratrice del Sangue di Cristo testimoniare, attraverso l’Arte… e per la prima volta nella sua cittadina d’origine, la devozione alla Vergine Maria.

E’ l’anno 2004, quando suor Rosalba Facecchia ASC aderisce, con altri artisti, al progetto “La Via”, creato per il recupero dell’Arte, quale Essenza, universale e metatemporale, a disposizione dell’Umanità ed attiva nel ciclo, trasformativo, di vita-morte-rinascita. Il suo contributo, pittorico, consistente nel prestito di opere artistiche all’iniziativa, si arricchisce, nel 2010, con “Il Trittico dell’Anfora” (opere 80×60 ad acrilico su tela), realizzato con caratteristiche mediali tra la pittura iconica e quella moderna-contemporanea. Il trittico, attraverso la simbologia dell’anfora, associata alla figura del Cristo, in fondamentale relazione con la Madre (la Madonna), esprime l’idea di unità, in cui contenitore e contenuto si intendono, pur nella reciprocità della loro funzione di parte, questo in analogia alla Persona di Gesù che solve dualità e contraddizioni e unisce in sé…

Successivamente, nel 2012, l’opera della Suora Adoratrice del Sangue di Cristo arricchisce il progetto “La Via” con un successivo terzetto di opere dal titolo “Il Trittico della Terra” (dipinti ad acrilico su tela 80×80), in cui la Madonna attiva il tema della Melagrana, simbolo di rigenerazione, fisica e spirituale e quelli, eucaristici, del Grano e della Vite.

E’ nel 2016 che suor Rosalba aggiunge all’iniziativa “Il Trittico dell’Onda” (dipinti ad acrilico su tela 80×80), in cui la Madonna presiede al ciclico movimento, rigenerativo e trasformativo, della Sostanza universale, anche in funzioni salvifiche per l’Umanità.

Nel 2017, con “Il Trittico della Rosa” (dipinti ad acrilico su tela 80×60), aumenta, ulteriormente, la sezione dei dipinti dedicati, dalla Madre superiora ASC, a “La Via”; tre opere in cui la Madre del Mondo esalta, con più simbologie, attraverso i concetti di eros, di bellezza, di preghiera, ecc. la sua, universale, centralità a sostegno dell’essere.

Suor Rosalba Facecchia, nasce a Mesagne (BR) nel 1951; dal 1974 fa parte della Congregazione delle Suore Adoratrici del Sangue di Cristo. Ha conseguito la Maturità Artistica, l’Abilitazione all’Insegnamento e il Magistero in Scienze Religiose; ha insegnato come docente di Educazione Artistica e Religione (Scuole Medie, Primarie…) in Italia (Istituto Preziosissimo Sangue, Scuola Statale Don Lorenzo Milani – Bari, Scuola Media N. Taccone Gallucci – Mileto VV,  I. C. Dante – Galiani, Sangiovanni Rotondo – FG) e, quale missionaria in Argentina (Bachillerado Mercantil di Villa Bosch – Buenos Aires), dove ha anche frequentato corsi di Logoterapia (Victor Frankl) e Dottrina Sociale della Chiesa (U.C.A). Si dedica alla pittura da molti anni. Dal dicembre del 2004, condivide, con gli artisti della Webgalleria di Arte e Poesia Anforah, un significativo percorso di collaborazione (consistente sulla meditazione, creazione e presentazione di opere artistiche e letterarie sui temi universali dell’Arte: Progetto “La Via”, ecc.) che la vede, tuttora, impegnata in concomitanza dei suoi altri ruoli istituzionali.

 

Fedele Eugenio Boffoli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE