fbpx

Inondazioni e frane in Nepal, bloccata famiglia italiana

Estero

Una famiglia di turisti italiani e’ bloccata in Nepal in seguito alle inondazioni che stanno devastando il sud del Paese e che hanno causato decine di morti. La Farnesina si e’ immediatamente attivata per aiutare la famiglia bloccata in hotel. Secondo quanto si apprende, della vicenda si starebbe occupando anche la polizia locale su segnalazione del consolato italiano.

È salito a oltre 30 morti nelle ultime 24 ore in Nepal il bilancio di alluvioni e frane che hanno colpito il Paese. Lo riferiscono le autorità locali, aggiungendo che i dispersi sono 10 e il bilancio sembra destinato ad aggravarsi. Il fiume Koshi, nel sud del Paese, è al di sopra del livello di guardia. Delle persone rimaste uccise, “nove sono morte in frane, mentre le altre sono rimaste affogate nelle inondazioni”, ha riferito in conferenza stampa il ministro dell’Interno, Janardan Sharma, precisando che quattro persone hanno riportato ferite gravi. Sono circa 15mila le case allagate.

Le piogge torrenziali hanno causato numerose interruzioni dell’energia elettrica e delle linee telefoniche, renndendo difficile l’accertamento dei danni subiti da alcune delle regioni meno accessibili del Paese. Una famiglia di turisti italiani e’ bloccata inNepal in seguito alle inondazioni che stanno devastando il sud del Paese e che hanno causato decine di morti. La Farnesina si e’ immediatamente attivata per aiutare la famiglia bloccata in hotel. Secondo quanto si apprende, della vicenda si starebbe occupando anche la polizia locale su segnalazione del consolato italiano. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE