fbpx

“Capelvenere”

Oltre Tevere

Libri nel Borgo Antico di Bisceglie (BA)

Si è, da poco, tenuta, a “Libri nel Borgo Antico” di Bisceglie (BA), condotta da Stefano Ruocco, la presentazione del romanzo “Capelvenere” di Valentina Madonna, esordiente e, nel contempo, autentica rivelazione delle Wip Edizioni, ma non solamente. A distanza di pochi mesi dall’uscita, già la prima ristampa del libro è, infatti, esaurita e l’autrice è già all’opera nella creazione di un nuovo romanzo.

Capelvenere” è un racconto intrigante e “musicale”, una storia dagli insospettabili risvolti che non permette al lettore di abbandonarla prima di giungere alla sua conclusione: <<Isabella Arditi è una giovane donna, una promettente e ambiziosa pianista che dedica tutto il suo tempo alla musica classica e allo studio del pianoforte. La sua vita agiata, ordinata e pacifica è però destinata ad andare in pezzi. Una sera d’autunno, infatti, sua nonna Maria Luisa, colei che l’ha cresciuta come fosse sua madre, muore, invocando disperatamente il perdono di una donna sconosciuta di nome Clelia. “Clelia, perdonami” implora tra le lacrime l’anziana. “Perdonami per quello che ho fatto… Il rimorso non mi ha dato tregua per tutta la vita… Perdonami, amica mia cara…” singhiozza, accennando confusamente anche ad un’antica minaccia e ad un misterioso spartito musicale che, se ritrovato, sarebbe l’unico mezzo in grado di portare alla luce una dolorosa verità rimasta celata troppo a lungo. Sospettando che il passato di sua nonna nasconda un inconfessabile segreto, Isabella inizia dunque a indagare, portando alla luce, attraverso colpi di scena, sorprese e rivelazioni una storia incredibile. Le sue ricerche la condurranno nel Salento, per l’esattezza a Finis Terrae, un luogo incantato situato ai confini della Penisola dove, affacciata sullo Jonio ed avvolta da una fitta pineta, si trova Villa Ephedra, una dimora nobiliare del Settecento che, tra la primavera del 1919 e l’autunno del 1920, era stata teatro di eventi tanto romantici quanto tragici, ancora avvolti nell’ombra.>>.

Valentina Madonna, laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Parma, si è occupata di musica, esibendosi come interprete di canto jazz, etnico e lirico su palcoscenici nazionali e internazionali, pubblicando a suo nome tre album discografici. Capelvenere è il suo primo romanzo. Impegnata nella scrittura di un nuovo libro ispirato alle leggende della Lecce sotterranea, vive nel Salento, la terra dove è nata e ambienta le sue storie.

Fedele Eugenio Boffoli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE