fbpx

Bari, adesso ci crediAmo

PugliaSport & Motori

Nel posticipo di serie B della quattordicesima giornata il Bari centra la settima vittoria, sesta consecutiva, su otto gare giocate al San Nicola al cospetto di una delle favorite alla vittoria del campionato cadetto, il Pescara del maestro Zeman.

Dinanzi a circa 20000 tifosi, il Bari si iscrive ufficialmente alle compagini che puntano alla promozione nella massima serie.

La vittoria esalta in maniera esponenziale i tifosi biancorossi non solo per l’acerrima e storica rivalità tra le due tifoserie, ma anche e soprattutto per il modo in cui la squadra ottiene questa vittoria.

Ad un primo tempo, che viaggia sul filo dell’equilibrio, segue un secondo tempo giocato dai biancorossi in maniera impeccabile non concedendo alla squadra di Zeman, cosa accaduta raramente, neanche un’occasione da rete.

Nel secondo tempo il Bari scende in campo dettando da subito la legge del San Nicola fatta di trame di ottima qualità e creando diverse occasioni per andare in vantaggio.

Solo l’ottima vena del portiere pescarese nega la gioia del gol ai biancorossi, che arriva a 13 minuti dal fischio finale da una punizione deviata del sempreverde Ciccio Brienza.

Il Bari dimostra di essere squadra ormai matura e ben collaudata, anche per merito di un allenatore che ormai ha conquistato il popolo biancorosso grazie ad un calcio spumeggiante e aggressivo che non si vedeva dai tempi di Conte e Ventura.

La rosa messa a disposizione dell’allenatore, soprattutto in zona offensiva è di assoluto valore, forse deficitaria dal punto di vista numerico nella zona difensiva sarà in grado di giocarsela con chiunque fino alla fine del campionato.

Il Bari ammirato ieri sera è stato di gran lunga superiore al Pescara di Zeman e soprattutto ha espresso un gioco che poche squadre, forse nessuna, è stata in grado di esprimere fino ad ora in serie B.

Adesso si aspetta la vittoria esterna, che ormai manca da troppo tempo, per dare continuità ai risultati casalinghi e per permettere al Bari di fare quel salto di qualità che i tifosi ormai aspettano da troppo tempo.

I tifosi ci credono e soprattutto si divertono nel vedere la propria squadra giocare un calcio propositivo e spettacolare apprezzando la voglia di questi calciatori che corrono, lottano e sudano per la maglia biancorossa.

L’euforia regna sovrana in città e non potrebbe essere diversamente.

Sabato ci aspetta la trasferta di Novara e l’occasione è ghiotta per centrare la prima vittoria esterna del campionato.

Avanti Bari, Noi ci crediAmo!

Nicola Dammacco

 

Web editor

Avv. Maria Federica Dimantova


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE