fbpx

Lions Club Melvin Jones di Bari per la prevenzione del cancro al seno

Senza categoria

Come prevenire e fermare l’evoluzione del cancro del seno. La parola ad Antonietta Ancona e Olindo Custodero

A Sergio Ferrara, a dx nella foto, con l’augurio di una pronta ripresa

Serata di solidarietà e informazione martedì 12 dicembre

Insert: Riccardo Guglielmi

Cornice il clima natalizio Associazioni e società civiche hanno programmato una serie di iniziative e manifestazioni che per denominatore comune hanno l’informazione e la solidarietà. Il Lions Club Melvin Jones di Bari, diretto da Luigi Mastrandrea propone per Martedì 12, inizio ore 19, presso l’Auditorium della Polizia Municipale di Bari, via Aquilino 1, l’incontro “La prevenzione del carcinoma mammario e l’evoluzione della chirurgia senologica”. Relatori due illustri esperti, apprezzati per le capacità professionali e l’impegno sociale: Antonietta Ancona, già direttore della Radiologia e Senologia radiologica e Olindo Custodero responsabile della Chirurgia senologica, entrambi dell’Ospedale San Paolo di Bari.

Il tumore al seno è la neoplasia più frequente in assoluto per incidenza nella popolazione femminile. Nel 2017, in Italia, si sono ammalate di tumore al seno circa 50.500 donne, con un trend d’incidenza, dal 2003 al 2017, in leggero aumento, mentre continua a calare, in maniera rilevante, la mortalità, -2,2% per anno. Oltre 3mila/anno sono gli interventi chirurgici in Puglia di una patologia che se diagnosticata in tempo e trattata nella fase iniziale porta a guarigione.

Una recente ricerca pubblicata sulla rivista Lancet Oncology dimostra  che le donne con tumore al seno che assumono la terapia ormonale per ridurre le probabilità che il cancro si ripresenti possono interrompere la cura per tre mesi all’anno senza perdere l’effetto protettivo del farmaco, ma avendo un grande beneficio in termini di qualità di vita.  Cosa non meno importante, l’interruzione del trattamento per 3 mesi non aumenta il rischio di recidiva rispetto all’assunzione continuativa  del trattamento. Questa diventerà un’opzione interessante per le pazienti: chi soffre particolarmente degli effetti collaterali della terapia endocrina prolungata, può beneficiare di interruzioni temporanee del trattamento. 

 Il Lions Club Melvin Jones vuole fermare questi numeri e scopo dell’incontro è focalizzare l’attenzione della cittadinanza attiva sulla prevenzione e la cultura del precoce intervento in un percorso multidisciplinare che tenga conto degli aspetti psicologici ed estetici. Interverrà Pasquale Di Ciommo, 1° Vice Governatore Distrettuale e Mariapia Locaputo porterà il saluto della Lega Tumori. La moderazione dell’incontro è affidata a Riccardo Guglielmi.

La parola, se ben usata da competenti, può diventare farmaco e sin quando la prevenzione rimarrà pilastro del Sistema sanitario, il cancro deve rimanere parola non sentenza. Per la rilevanza dell’argomento e per l’alto valore sociale l’evento è aperto a quanti hanno a cuore la lotta a una patologia di così alta incidenza e prevalenza tra le donne di qualsiasi età.     

redazione@corrierenazionale.net

 

 


One Reply to “Lions Club Melvin Jones di Bari per la prevenzione del cancro al seno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE