fbpx

Israele: fuori dall’Unesco entro la fine del 2018

Estero

Israele annuncia che lascera’ l’Unesco entro fine 2018, per i “sistematici attacchi” da parte dell’organizzazione Onu: a giorni la lettera formale. Due dimostranti palestinesi sono rimasti uccisi negli scontri con l’esercito israeliano nel nord di Gaza. Abu Mazen rifiuta intanto qualsiasi piano di pace Usa.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu avrebbe incaricato l’inviato di Israele all’Unesco di presentare una lettera formale che annuncia l’intenzione di Israele di lasciare l’organizzazione culturale. La lettera sarà presentata al nuovo leader dell’Unesco Audrey Azoulay dopo le vacanze di Natale. Lo rendono noto media israeliani. Israele lascerà ufficialmente l’organizzazione culturale delle Nazioni Unite alla fine del 2018, in conformità con le sue regole.

Il portavoce del ministero degli Esteri, Emmanuel Nahshon, ha affermato che la decisione è dovuta ai “tentativi di disconnettere la storia ebraica dalla terra di Israele”. Nella comunicazione, tuttavia, si precisa che Israele rinuncerà alla decisione se l’Unesco dovesse condurre riforme e cambiare il suo atteggiamento nei confronti di Israele prima della fine dell’anno prossimo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE