fbpx

Matrimonio d’alta quota per il Papa, sposa hostess e steward

Cronaca

La cerimonia non era prevista, i due erano sposati civilmente.  Il Papa, ‘i migranti icona sacra famiglia, non chiudere la porta’ 

 

I migranti, ‘specialmente quelli che devono lasciare la loro terra perche’ non hanno il minimo necessario per vivere, sono icone della Santa Famiglia, che dovette attraversare deserti per poter continuare a vivere’, lo ha detto Papa Francesco in Cile sottolineando che ‘non c’e’ gioia cristiana’ se si chiudono le porte’. In mattinata 234 migranti salvati al largo della Libia. Intanto per la prima volta un Papa celebra delle nozze in aereo unendo in matrimonio religioso una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam.

Per la prima volta un Papa celebra delle nozze in aereo. Lo ha fatto Francesco durante il volo da Santiago del Cile a Iquique, unendo in matrimonio religioso una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. I due, Carlo e Paula, 41 e 39 anni, convivevano gia’ da tempo, con due figli, ed era gia’ sposati civilmente. Il matrimonio religioso non si era potuto celebrare per il crollo della chiesa a causa del terremoto del 2010. Il matrimonio celebrato in volo dal Papa non era certo previsto, e’ stato una cosa improvvisa.

Durante il volo di oltre due ore, i due avevano chiesto una benedizione al Papa che ha domandato se erano sposati. Alla risposta che lo erano solo civilmente, Francesco ha chiesto il perche’ della mancata unione religiosa, e gli e’ stato spiegato l’episodio della chiesa crollata per il terremoto nella data fissata per le nozze. A quel punto, la decisione del pontefice di celebrare lui il rito: il Papa ha fatto tutte le domande riguardanti le loro convinzioni sul valore del matrimonio e dell’unione di coppia. Come testimoni, sono stati rapidamente reclutati il sacerdote Felipe Herrera e il presidente della Latam, Iniacio Cueto. Enorme la gioia e l’emozione dei due novelli sposi che, nel trambusto creatosi immediatamente tra i giornalisti al seguito del viaggio papale, hanno raccontato la loro storia: lei e’ il capo delle hostess della Latam e lui un semplice steward. Il portavoce della Santa Sede, Greg Burke, ha sottolineato la validita’ a tutti gli effetti del matrimonio celebrato dal Pontefice, corredato anche dal rilascio di un certificato scritto.

Paula e Carlos hanno un sorriso contagioso, misto all’imbarazzo di essere diventati in un momento la coppia più famosa del mondo. Siamo abituati ai gesti imprevedibili di Papa Francesco, ma il Matrimonio a sorpresa, a 36mila piedi, davvero non se lo aspettava neanche lui.E’ avvenuto tutto in pochi minuti quello che non era mai successo nella storia: una foto di gruppo con l’equipaggio della compagnia di bandiera cilena, Latam, che lo porta da Santiago a Iquique, nel deserto a nord del Paese, poi le presentazioni. “Santità, questa è la mia ‘novia’, la mia fidanzata”, gli dice lo steward Carlos, 41 anni. Lei è Paula, 39, hostess di bordo, divisa d’ordinanza e capelli raccolti in una perfetta treccia greca. Vengono dallo stesso paese.”Non siete sposati?” chiede Bergoglio. Sì, e da otto anni, ma solo civilmente. Il terremoto del 2010 ha spazzato via la parrocchia alla quale appartengono. Probabilmente a quel punto ai due sarebbe bastata una benedizione, ma Bergoglio ci ha messo meno di un attimo per trovare la soluzione: “Vi sposo io, vi sposo ora”. Un attimo di panico, poi la domanda al proprietario della compagnia, Ignacio Cueto, era sul volo per conoscere il Papa: “Vuoi farci da testimone?”. Un foglio qualunque è diventato il documento di nozze, due rosari il dono del Papa ai nuovi sposi.”Ma la cosa più importante è stata quello che ci ha detto – racconta Carlos a un nugolo di giornalisti che non gli lascia respiro – ha detto: il Matrimonio è il sacramento che manca nel mondo, spero che siate da esempio per tante altre coppie”. Anche questa è la catechesi di Francesco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE