fbpx

C’e’ l’accordo Pd-Bonino, Gentiloni candidato a Roma

Politica italiana

M5S ARRUOLA GLI IMPRENDITORI. CENTRODESTRA, ALLEANZA A 4 

C’e’ l’intesa tra Pd e +Europa di Emma Bonino nel centrosinistra. L’annuncio arriva dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (con quello della sua candidatura alla Camera nella collegio di Roma 1) nel giorno in cui Renzi rilancia sull’Europa. ‘Il futuro sono gli Stati Uniti d’Europa’, dice all’evento del Pd a Milano. E attacca Lega e M5s. ‘Oltre a una finta coalizione dei moderati ce n’e’ una vera che mette insieme due populismi ovvero 5 Stelle e Lega’, aggiunge citando le posizioni sul referendum sull’euro, l’immigrazione, i vaccini. ‘Abbiamo scelto l’apparentamento col Pd perche’ abbiamo messo al centro la valorizzazione dell’agenda europeista. No a referendum fasulli o doppie monete’, dice la Bonino.  A Pescara la kermesse M5s che portera’ alla presentazione dei candidati. Di Maio risponde a Berlusconi sui rapporti con gli imprenditori: ‘Ci occupiamo dei problemi delle aziende che lui ha tradito’. Al Viminale, Calderoli corregge l’indicazione dell’alleanza di centrodestra, a 4 anche con i centristi.

Il centrosinistra si schiera alle politiche 2018 con Pd, Insieme, +Europa con Bonino, Civica Popolare Lorenzin e Svp-Patt. Il centrodestra con FI, Lega, FdI e Noi con l’Italia-Udc. Queste sono finora le uniche coalizioni. Correranno da soli tutti gli altri: da M5s a Leu, dal Partito Sardo d’Azione alla Liga veneta, da Epi a Casapound. Il centrodestra si divide in due tronconi all’estero: lo scudo crociato di ‘Noi con l’Italia-Udc’ correra’ in concorrenza con il simbolo ‘Salvini-Berlusconi-Meloni’. Il centrosinistra in tre: Pd, +Europa e Civica Popolare. Questo naturalmente se non ci saranno desistenze. All’estero si presenteranno anche M5s, Leu, Maie. I partiti in maggioranza preferiscono indicare il nome del leader nel simbolo. Tra i grandi solo Pd, M5s, Udc e Insieme non seguono questa strada. Per gli altri e’ un profluvio di nomi in grande evidenza: Berlusconi, Salvini, Meloni, Bonino, Lorenzin, Grasso, Parisi, Pirozzi. E’ un chiaro indice di una sempre maggiore personalizzazione della politica. Il termine per il deposito dei simboli al Viminale scadra’ domani alle ore 16. Alle 16 odierne mancano ancora all’appello Pd e FdI.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE