fbpx

Taranto vive un altro wind day con le polveri dei parchi minerali dell’ILVA

Ambiente & TerritorioPuglia

TARANTO – Oggi Taranto vive un altro wind day, le polveri dei parchi minerali dell’ILVA e le sostanze inquinanti emesse dall’area industriale si riversano sui Tamburi, sul Borgo e sulla Città vecchia.
E’ evidente che la sola chiusura delle scuole dei Tamburi non è sufficiente a tutelare i bambini e le famiglie.
Urgono soluzioni radicali e durature. Una questione poco seguita finora  è quella che riguarda gli adulti impegnati nelle pulizie delle case, degli uffici, delle strutture pubbliche, delle scuole e delle strade, nel quartiere Tamburi e nei quartieri più colpiti.
In che modo sono informati e tutelati gli operatori delle pulizie? Le loro mani e i loro vestiti entrano necessariamente in contatto con polveri contaminate.
Le ditte incaricate e l’AMIU forniscono i lavoratori di guanti di nitrile che possano proteggerli dalle sostanze contaminanti? Distribuiscono le mascherine efficaci contro le polveri caratteristiche e gli inquinanti di Taranto?
Mi rivolgo dunque al Dipartimento Prevenzione della ASL perché faccia le opportune verifiche.
 
Consigliere comunale di Taranto,
Vincenzo Fornaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE