fbpx

Valorizziamo i nostri amministratori locali

Puglia

Dr.Mario Volpe

CRISPIANO – Disponibilità e impegno per Crispiano sono stati confermati dal Commissario straordinario dott. Mario Volpe, nell’incontro svoltosi a seguito della richiesta presentata dalla coalizione di centro sinistra, dalle ex Consigliere comunali di opposizione del Gruppo Crispiano Paese Futuro, Anna Sgobbio e Chiara Lodeserto. al quale hanno partecipato anche Francesco Luccarelli dei “Comunisti italiani”, Nicola Greco di “Puglia in più”, Carlo Sforza del Pd e Michele Palmisano del Movimento “Il futuro è di tutti”. Questa la sintesi delle informazioni fornite: situazione finanziaria e monitoraggio semestrale sul dissesto guidato.

La Responsabile del Servizio Finanziario ha riferito che dal primo luglio dello scorso anno, fino al 31 dicembre 2017, l’Ente ha riscosso una cifra superiore rispetto alla previsione iniziale, relativamente alle entrate tributarie, extratributarie e da trasferimenti. Situazione che scongiurerebbe il rischio della dichiarazione di dissesto, ma bisogna attendere il responso della Corte dei conti che si esprimerà entro un paio di mesi sul rientro finanziario, relativamente al secondo semestre di monitoraggio. Mancato avvio del progetto alice.  Interrotto a luglio per le vacanze estive e mai più ripartito, perché gli operatori LSU, che gestivano il servizio, sono impegnati in altre mansioni a causa dei recenti pensionamenti che hanno di molto assottigliato l’organico comunale, per cui non sarà possibile attivare il progetto, neanche in formula ristretta per due volte alla settimana, come richiesto. Problematica ilva. Circa il cosiddetto protocollo Ilva tra Governo, Regione e Comuni dell’area a rischio ambientale, attraverso un comunicato ufficiale si è appreso che lo stesso sarà integrato con la previsione di effettuare monitoraggio ambientale sanitario, ma è stato richiesto al Commissario di verificare il perché tra le aree da bonificare non è inserita la Cava Ilva della Amastuola, attualmente chiusa e che nel passato è servita come discarica per lo sversamento della loppa. Servizi sociali. Per il prossimo programma triennale dei Servizi sociali, a cui è preposto l’Ufficio di Piano, si è d’accordo a consolidare le sinergie tra il Comune di Crispiano e quello di Martina, al fine di partecipare ai prossimi bandi in modo raccordato, o di verificare l’efficienza dei servizi in essere, a tutto vantaggio degli utenti dei Comuni interessati.  

Zona economica speciale. Il Comune, è stato assicurato, sta partecipando ai tavoli con Area Vasta e Autorità Portuale e ha candidato a Z.E.S. l’area Pip di c.da Alezza e quella delle “Caselle”. Manutenzione scuole. E’ stata comunicata la partecipazione al bando del MIUR per il recupero impiantistico e funzionale delle scuole, come la palestra della Scuola “F. Severi”, per l’ottenimento dell’agibilità e l’avvio dell’iter per l’assegnazione dell’appalto dei 309,000 euro ottenuti dalla Regione, per realizzare i lavori per la sistemazione funzionale, con la fornitura di attrezzature sportive, della palestra della Scuola Elementare “P. Mancini”. Problematica tari e pertinenze. È stato accolto l’invito a rendere note, in maniera chiara e semplice, attraverso un manifesto, le modalità di rimborso/compensazione sugli errori della Tari sulle pertinenze relative agli anni 2014/2016. Il parco della gravina del vallone. I lavori nella Gravina sono fermi per il ritrovamento di reperti archeologici, sui quali deve esprimersi la Soprintendenza e la Regione. apertura centro polivalente per minori e disabili di Via Michelangelo ang. Via Bari.

La nuova struttura del Centro polivalente non è stata ancora presa in carico da parte della Cooperativa “La Vela” di Taranto in ATI con la coop. Pinocchio di Crispiano, in quanto è stato rilevato un problema di non funzionamento dell’ascensore. Ma l’iter si sta rapidamente concludendo in modo da poter firmare il contratto per l’affidamento all’ATI. completamento lavori per il sistema di irrigazione sottotraccia. Sui lavori dell’Enel in Via Parini,  per la realizzazione di una cabina elettrica, necessaria per attivare l’impianto di irrigazione sottotraccia, il responsabile dell’Ufficio LL.PP. ha assicurato che i lavori sono praticamente conclusi e il contenzioso con l’azienda è in fase di chiusura. Assegnazione finanziamento di 3 milioni di euro dal cis. I lavori da fare sul territorio di Crispiano ed agli altri Comuni rientranti nell’area di crisi (Montemesola, Statte e Massafra), per un totale di 12 milioni, destinati prevalentemente a lavori per lo smaltimento delle acque reflue, il Comune di Crispiano ha riscontrato la richiesta del Ministero della Coesione e del Mezzogiorno, inviando le schede di progetto. In merito ai 3 milioni di euro assegnati, è stato precisato che sono susseguiti degli incontri e con determina del dirigente dell’Area Lavori pubblici del 2/11/2016 è stato dato l’incarico ad un tecnico per redigere lo studio di fattibilità tecnica per detti lavori.

Successivamente con delibera di giunta comunale n. 31 del 9/03/2017 sono stati rimodulati i costi a tre milioni e mezzo. In data 31/01/2017, infine, è stato comunicato al Comune di Crispiano, unitamente agli altri, che al Commissario governativo per le bonifiche dell’area di Taranto, sono stati assegnati i 12.000.000,00 di euro complessivi, che successivamente, a seguito della presentazione della progettualità definitiva, disporrà il trasferimento al Comune. Pertanto il Commissario Straordinario deve far rivedere il progetto per adeguarlo alla effettiva assegnazione economica e riapprovare il tutto. Su questa questione, con altro comunicato, saranno fornite informazioni più dettagliate su come venne individuata dal governo l’Area di crisi ambientale intorno all’allora Italsider, e su cosa era previsto come interventi di bonifica. La delegazione ha suggerito al Commissario di verificare, trattandosi di lavori che interesseranno le strade comunali, se non è il caso, in fase di progettazione esecutiva, di far comprendere anche opere per il rifacimento di alcune strade cittadine, in quanto al momento non è possibile intervenire sulle strade nemmeno con fondi comunali, per effetto del piano di rientro. Finanziamenti richiesti ed ottenuti durante la gestione commissariale

Il dott.. Volpe ha comunicato infine che il Comune, nel mese di novembre, si è candidato ad un bando regionale della misura SMART IN in tema di Biblioteche, e che ha ottenuto un finanziamento di circa 1.500.000 di euro (un milione e mezzo) per l’ammodernamento della Biblioteca Civica C. Natale e l’attivazione di alcuni servizi per le famiglie e i bambini; inoltre ha anche ottenuto un contributo di 5.000 euro per finanziare la realizzazione di progettazione di qualità, incaricando progettisti con non più di 35 anni, per partecipare ai nuovi bandi che verranno emanati dalla Regione Puglia su Teatri Storici, Emporio della creatività, Laboratori di Fruizione. Il risultato di tale progetto è stato il frutto di un lavoro collettivo di cui torneremo a parlare.

Michele Annese

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE