fbpx

Al via lo sviluppo del comparto turistico in Puglia

Ambiente & TerritorioViaggi &Turismo

Protocollo d’Intesa tra Comune di Ostuni e Consorzio Mediterrae

Al via lo sviluppo integrato del comparto turistico locale, la Puglia deve ripartire dal Turismo

Incentivare e accompagnare la crescita del settore turistico, grazie all’apporto professionale delle istituzioni e di tutti i privati coinvolti. Il progetto è stato avviato dall’assessorato al Turismo e alla Cultura, guidato da Vittorio Carparelli, presenti oltre al sindaco Gianfranco Coppola (firmatario), l’assessore Carparelli,  l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Palmisano, l’assessore alle Attività Produttive Maria Zurlo, l’assessore all’Ecologia Luigi Nacci, il Comandante della Polizia Municipale Maurizio Nacci, il Segretario Generale Francesco Fumarola, mentre per il consorzio Mediterrae, erano presenti il Presidente Roberto De Pascalis e l’amministratore Delegato Natalino Ventrella.   Questo l’intento del Protocollo d’Intesa sottoscritto lunedì scorso 26 febbraio, tra Comune di Ostuni e Consorzio Mediterrae, organizzazione no profit con sede a Bari, di cui vede il turese Natalino Ventrella amministratore delegato.

Allo scopo di rendere formali rapporti finalizzati alla creazione di “Accordi Giuridicamente Coesi e Coevi”, il Comune di Ostuni e il Consorzio Mediterrae intendono mettere in atto tutte quelle politiche d’indirizzo a supporto delle future strategie orientate allo sviluppo integrato del comparto turistico locale. Tali misure saranno avviate in partenariato con altri soggetti pubblici, su tutti il GAL Alto Salento. Gli attori istituzionali e privati coinvolti, metteranno a disposizione del progetto il proprio bagaglio tecnico e organizzativo maturato nel proprio settore. La novità assoluta di questa importante iniziativa è difatti rappresentata dalla convergenza trasversale delle più disparate attività e professionalità.

Ogni settore produttivo infatti concorre allo sviluppo del comparto turistico della Città bianca, che si immagina presto in grado di accogliere numeri sempre più importanti di visitatori, dotando il territorio delle infrastrutture e dei servizi più all’avanguardia. In accordo con le politiche dettate dal Protocollo d’intesa, saranno avviati i programmi che si intenderanno sviluppare, finalizzati allo sviluppo di attività sinergiche utili a valorizzare le varie aree territoriali, nella superiore finalità di contribuire, a livello interregionale, a istituire una vera e propria “Piattaforma Logistica del Mediterraneo a supporto dello sviluppo ed dell’innovazione in Europa, in Africa e nell’intera Area Orientale”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE