fbpx

Operato al cervello, ma il paziente è un altro

Noi e la Salute

 

Scambio di pazienti al Kenyatta National Hospital di Nairobi. L’errore è costato la sospensione dell’intero team di medici e infermieri. A finire sul tavolo operatorio un uomo, che in realtà non aveva bisogno di alcuna operazione, ma solo di farmaci. La vicenda è stata riportata dal Daily Nation che descrive quanto accaduto. Domenica scorsa due uomini sono stati ricoverati: uno aveva bisogno di un intervento al cervello per un coagulo di sangue, l’altro no.

Lo scambio per colpa di un cartellino sbagliato. I dottori se ne sono accorti quando non hanno trovato il coagulo, evidenziato dalla Tac, sul paziente. La direzione sanitaria ha, allora, sospeso il neurochirurgo, l’anestesista e due infermieri, ma le polemiche non si placano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE