fbpx

8 marzo giornata della donna e #GiornataMondialedelRene2018

Noi e la Salute

Check-up gratuito in Puglia

E’ un problema di salute pubblica ha dichiarato il prof. Gesualdo

  Di Riccardo Guglielmi

Lanciato da Bari e dalla sua prestigiosa scuola di nefrologia, l’hashtag #GiornataMondialedelRene2018, GMR, dedicata quest’anno alla salute della donna. La GMR in Italia è sostenuta e organizzata dalla Società Italiana di Nefrologia, SIN e dalla Fondazione Italiana del Rene Onlus, FIR, da anni attive nella prevenzione e nella diffusione di corrette informazioni sulle nefropatie, malattie in continua crescita per colpa di fattori di rischio quali obesità, ipertensione, diabete, fumo e invecchiamento della popolazione.

«La scelta di dedicare alla Donna la Giornata Mondiale del Rene nell’edizione del 2018 ci riempie di gioia – dichiara il Professor Loreto Gesualdo, Presidente SIN, Presidente della Scuola di Medicina di UNIBA e Direttore dell’U.O.C. di Nefrologia, Dialisi e Trapianto presso il Policlinico di Bariperché giustamente mette al centro l’importanza della cultura della prevenzione a tutte le età, con particolare riferimento alla figura della Donna e permetterà di approfondire la tematica legata alla cura del Rene in Gravidanza».

Lo studio CARHES (Cardiovascular risk in Renal patients of the Health Examination Survey), condotto proprio dalla SIN, ha fotografato la reale diffusione della malattia renale in Puglia, registrando una prevalenza di MRC del 7,5% negli uomini e del 6,5% nelle donne in una popolazione con un’età compresa tra i 35 e 79 anni. La malattia è silente nelle fasi iniziali; quando mostra i primi sintomi lo spazio di intervento è circoscritto alla terapia sostitutiva dialitica o al trapianto di rene. Le malattie renali rappresentano oggi in Puglia un rilevante problema di salute pubblica: oltre 250 mila persone affette da patologie renali, con una maggioranza di uomini circa 130 mila contro 120 mila donne. La MRC, è una condizione di alterata funzione renale che persiste da oltre 3 mesi ed è classificata in cinque stadi di crescente gravità, dove il 5° stadio corrisponde alla dialisi o al trapianto di rene.

La scelta dell’8 marzo assume importante significato. Esistono patologie renali in rosa, 1 donna su 2 ne è colpita. Le nefropatie immunitarie o infiammatorie sono responsabili di ridotta fertilità e rischio in gravidanza per madri e feti

Non mancano le proposte operative. L’8 marzo il check-up nefrologico sarà gratuito in Puglia, con il supporto della Croce Rossa Italiana. La copertura è assicurata in tutte le province della nostra regione con oltre 15 iniziative programmate per l’8 marzo e per i giorni subito precedenti o successivi. Porte aperte nelle nefrologie, test diagnostici per le malattie renali nelle principali piazze dei capoluoghi di regione, conferenze pubbliche tenute da specialisti nefrologi per sensibilizzare la popolazione e far emergere il sommerso dei pazienti con malattia renale. Test semplici, non invasivi ed economici, controllo della pressione arteriosa ed esame delle urine, permetteranno di fare diagnosi precoci e avviare un adeguato ed efficace trattamento. Allora una mimosa alle signore e buon Check-up a tutti.

La mappa di tutte le iniziative della Giornata Mondiale del Rene 2018 è disponibile:

Puglia

Per maggiori informazioni:

Fondazione Italiana del Rene Onlus: http://www.fondazioneitalianadelrene.org/

https://www.facebook.com/FondazioneItalianaDelRene/

Società Italiana di Nefrologia:

http://sinitaly.org/

https://www.facebook.com/SinReni/

https://twitter.com/SinReni

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE