fbpx

Il miraggio

Politica italiana

Dietro la mancanza di lavoro ci sono cittadini che potrebbero fondare il Partito dei Disoccupati d’Italia. La nostra non vuole essere una provocazione. Ma una semplice, quanto onesta, riflessione. Scoraggiati, e senza prospettive per il futuro, la politica potrebbe essere una strada da battere, dati i numeri. Tant’è che le stesse Forze Sociali si sono rese conto del reale scollamento tra mondo del lavoro e dei partiti. Non importa se di ”transizione”. Il prossimo Governo si esprimerà con formule che, andranno a dequalificare la politica nazionale.

 Anche tra gli Onorevoli, pur dello stesso partito, le tensioni, ora, si sono fatte palpabili e riteniamo che il “bubbone” andrà a scoppiare con effetti imprevedibili. Tutti vorrebbero “cambiare”. Il difficile è stabilire il “come” ed il “quando”. Insistere con un progetto”alternativo” resta improbabile. Se, per assurdo, le varie anime di chi anela a governare si fondessero all’unisono, col varo di un nuovo Movimento d’Opinione, le previsioni sarebbero meno incerte.

Per ora, è solo fantapolitica; ma sino a quando? Sopravvivere è una necessità. Anche se il consumismo nazionale è precipitato ai minimi termini. La deflazione, se mancano i liquidi, aiuta poco e non tutti. Non basta vendere di più e a prezzo più basso per garantire un’omogenea distribuzione del necessario. C’è, infatti, chi comprerà di più con la stessa somma e chi continuerà a privarsi di tutto per mancanza di moneta. La situazione nazionale è questa. Non ci devono trarre in inganno le“ostentazioni” che, purtroppo, invece, ci sono.

Gli ultimi fuochi si stanno spegnendo. Con maggio, il Capo dello Stato dovrà decidere. Però, è meglio non rallegrarci perché anche Mattarella avrà un suo piano politico da presentare. Il “miraggio” di un nuovo Governo Tecnico potrebbe già essere alle porte. Con prese di posizione che con la politica non c’entreranno nulla.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE