fbpx

I piemontesi protagonisti del mondo

Italiani nel mondo

Domani la festa del Piemonte al Museo dell’Emigrazione a Frossasco

TORINO – La premiazione dei “Piemontesi protagonisti 2018” sarà al centro della Festa del Piemonte, ospitata sabato 19 maggio a Frossasco, nel Museo regionale dell’Emigrazione – Museo del Gusto. 
La festa del Piemonte celebra (come recita l’articolo 2 della legge regionale n.26 del 10 aprile 1990), l’anniversario della promulgazione dello Statuto regionale, avvenuta il 22 maggio 1971. 
Il programma della giornata, intitolata “Cultura e competenze piemontesi nel mondo” prevede alle ore 9.30, nella sala convegni del Museo del Gusto, in via Principe Amedeo 42/A, ad una cinquantina di metri dal Museo dell’Emigrazione di piazza Donatori di Sangue 1. 
Dopo il saluto del presidente dell’Associazione Piemontesi nel Mondo, Michele Colombino, interverrà il professor Rinaldo Merlone, dirigente scolastico a Pinerolo, incaricato dal ministero degli Esteri di missioni presso scuole italiane all’estero. Verranno poi assegnati i premi “Piemontesi protagonisti 2018” ad Elena Alliaudi, coordinatrice delle Residenze Reali Europee (Francia); ad Angelica Daneo, curatrice del Museo di Denver (Usa), ad Andrea Manavella, giovane ingegnere negli Usa, ed al mensile L’Eco Mese di Pinerolo. 
Seguirà la consegna di attestati di merito, un ricordo in omaggio del professor Camillo Brero, poeta e studioso piemontese ed il saluto del sindaco di Frossasco e delle autorità, prima di un convivio in un ristorante di Cantalupa. 
La visita dell’ambasciatore argentino 
Alla vigilia della Festa del Piemonte, oggi, venerdì 18 maggio, sarà accolto al monumento ai “Piemontesi nel Mondo” di San Pietro Val Lemina l’ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia, Arnaldo Tomás Ferrari (che darà seguito alle precedenti visite istituzionali argentine avvenute il 13 giugno 1991 da parte dell’allora governatore della Provincia di Cordoba, Carlos Angeloz, ed il 9 luglio 1994 dell’allora ambasciatore a Roma, Carlos Keller Sarmiento). 
L’ambasciatore presenzierà inoltre alla Festa del Piemonte di sabato 19 maggio, quando verranno presentate, come spiega il presidente dell’AssociazIone Piemontesi nel Mondo, Colombino, “storie e cultura del “vecchio” e del “nuovo” Piemonte, esperienze di emigrati di ieri e di oggi, particolarmente di giovani che nell’attuale momento epocale accettano e vivono il mondo come Patria senza confini”. 
I profili dei premiati 
Elena Alliaudi, originaria di San Secondo di Pinerolo (To) lavora dal 2015 come coordinatrice del Network di Residenze Reali Europee (Arre), rete che raggruppa 25 tra le più prestigiose istituzioni responsabili della gestione di oltre 80 castelli in 15 Paesi d’Europa, compresi Russa e Montecarlo, per un patrimonio culturale visitato a 35 milioni di persone all’anno. 
Angelica Daneo, originaria di Bricherasio (To), ha lavorato nel 1999 a WashIngton D.C. presso la Smithsonian Institution, organizzando gli archivi d’arte fotografica del National Air and Space Museum e installando mostre allo Smithsonian Museo d’Arte americana. Successivamente ha condotto ricerche nel primo Dipartimento d’arte europea del Museo d’Arte di Saint Louis. Dal 2004 è curatrice e conservatrice del Denver Art Museo, in Colorado, il più grande museo tra Chicago e la Costa Ovest degli Stati Uniti. 
Andrea Manavella, originario di Campiglione Fenile (To), ha lavorato per circa tre anni presso la sede della Motorola a Chicago (Usa). Dal febbraio 2017 ha cambiato scenario, trasferendosi presso la Apple Inc. di Cupertino in California, il “cuore” della mitica Silicon Valley. 
L’Eco Mese è un mensile edito dalla Cooperativa Cultura e Comunicazioni Sociali, la stessa de L’Eco del Chisone. Stampato in 19.500 copie, è diffuso a Pinerolo, in Val Chisone, Val Pellice, Valle Po, Val Noce, Val Sangone, nella Pianura pinerolese e nella Cintura Sud di Torino. Nato nel 1988 con lo slogan “Un mensile per andare oltre la notizia di cronaca”, sta per compiere 30 anni. Approfondimenti, inchieste, infografiche, grande attenzione all’immagine sono soltanto alcune delle peculiarità del giornale che ospita una rubrica realizzata con gli Sportelli per le minoranze linguistiche e lo spazio “Out-Under 30 all’estero”, vetrina sul mondo attraverso gli occhi di giovani pinerolesi all’estero per studio e per lavoro.

Renato Dutto 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE