fbpx

Previsioni inutili

CronacaSenza categoria

Tanto tuonò che piovve! Che il cielo politico nazionale non promettesse nulla di “buono” lo avevamo capito già da  qualche tempo. Ora, la certezza s’è fatta “dilemma”. Non è semplice, dopo di quello che è successo ai vertici politici del Paese azzardare delle previsioni che non tengano conto dell’incoerenza dei Partiti che, numericamente, avrebbero “vinto” le elezioni politiche dello scorso marzo. Quello che non è mancato è il “cerimoniale” previsto quando nel Bel Paese si presenta ufficialmente un Primo Ministro Incaricato. Di questi riti, nei nostri cinquantacinque anni d’impegno pubblicistico n abbiamo visto molti. Ma pochi hanno, poi, dato soddisfazione al Popolo italiano. Ora, alle porte dell’estate, che si prevede “calda”, si riprende d’accapo.

Le perplessità che abbiamo evidenziato in questi mesi, di esternazioni e di discorsi senza capo né coda, ci sono sempre tutte e preferiamo segnalarlo da subito. Ora non resta che scorgere una soluzione transitoria, prima di tornare al voto con una legge elettorale di chiara interpretazione. Sia per il voto attivo che per quello passivo. Non sappiamo, al momento, se si confermeranno le “alleanze” che ci hanno portato a essere un Paese politicamente indefinibile. Ogni novità, se ci dovesse essere, sarà valutata con molta attenzione per evitare interpretazioni incoerenti.

Da noi i partiti di “destra”, “centro” e “sinistra” (nomi che identificano le posizioni degli scranni parlamentari occupati dagli eletti) hanno una strategica valenza rispetto alle altre formazioni politiche in UE e non solo. Nel Bel Paese i programmi elettorali, in teoria, sono tutti buoni. E’ la loro attuazione, anche in fase della gestione, che si presenta critica tanto da determinare pacchiane incongruenze che potevano essere, a nostro avviso, evitate. A questo punto, non ci sentiamo in grado di fare delle previsioni politiche. Meglio aspettare ed essere valutativi, se del caso, al momento opportuno.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE