fbpx

Sale il governo tecnico, la Lega pronta alla non sfiducia

Politica

Ma Di Maio vuole subito il voto. Cottarelli cerca sostegno. Lo spread si raffredda, a 262, la borsa accelera +2% bene le banche. Rendimento dei btp al 2,81%
Matteo Salvini chiude all’ipotesi di un ritorno del governo giallo-verde proposto da Di Maio e sarebbe pronto anche alla ‘non sfiducia tecnica’ a Cottarelli di fronte alla bufera sui mercati e all’estate che sconsiglia il voto immediato. Il Carroccio non ostacolera’ ‘soluzioni rapide per affrontare le emergenze’, ma ribadisce la richiesta di ‘ridare la parola agli italiani il prima possibile’ anche se non a fine luglio. ‘Di Maio riapre? – ha detto Salvini – Non siamo al mercato. E’ anche una questione di dignita”. Giorgetti, governo politico? Non ci siamo riusciti. Di Maio replica: al voto da soli. Il Pd tiene per ora ferma la linea dell’astensione nell’eventuale voto di fiducia al premier incaricato Cottarelli, che e’ salito stamane al Quirinale per un colloquio informale con Mattarella. Gabrielli, nessuna preoccupazione per le piazze del 2 giugno. Dall’Ue ‘piena fiducia nell’Italia e in Mattarella’.

Lo spread tra Btp e Bund a 10 anni scende sotto quota 250, toccando i 245 punti base. Il rendimento del decennale italiano e’ in calo al 2,81%. Piazza Affari accelera ulteriormente a meta’ seduta e, complice lo spread in calo, sale del 2% a 21.777 punti. In luce i bancari Mediobanca (+5,68%), Banco Bpm (+3,91%), Intesa Sanpaolo (+2,86%), Unicredit (+1,92%) e Poste (+3,99%). I titoli erano stati penalizzati dall’aumento dello spread nelle ultime due sedute a causa dell’esposizione del settore sul debito pubblico italiano. Mattinata in altalena per i mercati che seguono con apprensione le vicende politiche.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE