Sport

L’affare del secolo. Ronaldo alla Juventus

Ronaldo alla juve, e’ ufficiale. L’affare del secolo e al Real vanno 112 milioni. A Cr7 contratto di 4 anni

E’ ufficiale l’affare del secolo: Ronaldo va alla Juve per 112 milioni e un contratto di 4 anni. L’annuncio e’ del Real Madrid. Cr7: ‘Il Real ha conquistato il mio cuore e non smettero’ mai di dire grazie: ma ho riflettuto molto e so che e’ arrivato il momento di cominciare un nuovo ciclo’. Decisivi la missione del presidente Andrea Agnelli a Kalamata, nel Peloponneso, per un incontro con Ronaldo e il faccia a faccia a Madrid tra i vertici del Real e il procuratore Jorge Mendes.

“Bienvenido Cristiano! Benvenuto! Bem-vindo”. Con un tweet in spagnolo, italiano e portoghese, Paulo Dybala accoglie CR7 alla Juventus. L’attaccante argentino posta anche una foto che ritrae i due compagni di squadra mentre si scambiano un 5.

Si chiama Cristiano Ronaldo. Ed è un nuovo giocatore bianconero. La Juventus annuncia “di avere acquisito, a titolo definitivo, le prestazioni del fuoriclasse portoghese per i prossimi 4 anni. Questo il comunicato ufficiale: “Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto l’accordo con la società Real Madrid Club De Fùtbol S.p.A. per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Dos Santos Aveiro Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di € 100 milioni, pagabili in due esercizi, oltre il contributo di solidarietà previsto dal regolamento FIFA e oneri accessori per € 12 milioni. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2022”.

“Sicuramente fara’ la differenza ma oltre a questo e’ molto importante per tutto il calcio italiano. L’acquisto e’ geniale per la Juventus e per tutta la Serie A. L’investimento avra’ dei ritorni economici per la Juve, Ronaldoe’ una macchina da soldi per se stesso e per la societa’. Comunque non pensavo che l’affare si sarebbe fatto, da Madrid mi arrivavano voci contrarie”. Dai microfoni di Sky, Fabio Capello, che in passato ha allenato il Real Madrid, commenta il trasferimento del secolo. “Bisogna fare i complimenti ad Agnelli e Marotta – aggiunge -: questo e’ il vero colpo del calciomercato mondiale”. Poi due considerazioni tecniche: “ormai gioca da centravanti, e a questo punto credo che Higuain possa lasciare la Juve. Sarri al Chelsea lo aspetta a braccia aperte. I due Ronaldo sono sullo stesso piano? No, non possiamo metterceli – dice ancora Capello -. Io ho allenato il Fenomeno, e sul piano della tecnica e della velocita’ di saltare l’uomo era un’altra cosa, e di livello nettamente superiore. Se quel Ronaldo si fosse curato come si cura questo…Ma ha fatto tutto l’opposto”.

“Ho accolto la notizia con gioia. E’ stato l’acquisto piu’ importante realizzato dal calcio italiano insieme a quello di Maradona, credo sia una notizia meravigliosa per i tifosi della Juventus, che vedranno un 5 volte pallone d’oro in bianconero, ma anche per tutto il calcio italiano”. Cosi’, in collegamento telefonico con Sky Sport 24, l’ex sindaco di Roma, Valter Veltroni, grande tifoso bianconero. “Prima eravamo il calcio di Maradona, Platini e Zico, poi siamo precipitati, ma adesso l’arrivo di CR7 non e’ solo un riconoscimento per la Juve, ma una grande opportunita’ per tutto il calcio italiano, che avra’ su di lui i riflettori di tutto il mondo, e’ una grande occasione per tutto il movimento che ultimamente ha avuto troppe divisioni in Federazione e in Lega”, aggiunge Veltroni che parla di un affare che “e’ un capolavoro, da quando ci sono Agnelli, Marotta, Paratici e Allegri il club ha dimostrato una credibilita’ incredibile. Non si vincono sette scudetti per caso, credo che tutti riconoscano la serieta’ del club e l’arrivo di CR7 e’ anche una grande opportunita’ per la commercializzazione del marchio Juve in tutto il mondo – ha proseguito Veltroni -. Vedere tutti insieme CR7, Douglas Costa, Dybala e Pjanic sara’ uno spettacolo. Ora spero che il Napoli prenda un centravanti all’altezza della sua storia e del suo calcio, poi l’Inter si e’ gia’ rinforzata, la Roma ha preso Pastore, negli anni 80 il calcio italiano era il centro del mondo, ultimamente siamo stati la periferia e infatti non siamo andati al Mondiale”.

“Cristiano Ronaldo? Felice di vederlo in Italia”. Francesco Totti, da Mosca dove si trova per la ‘Legends Super Cup’ della Fifa, commenta con questa battuta il trasferimento del cinque volte Pallone d’Oro alla Juventus. “Come vedo il Mondiale? In televisione…”, e’ poi l’altra battuta dell’ex capitano della Roma, che nel match d’esordio delle ‘Italia Legends’ (con Oddo, Zaccardo e Zambrotta, come lui campioni del mondo nel 2006) e’ stato sconfitto da un All Star capitanata da un altro ‘Pallone d’Oro, il bulgaro Stoichkov.

Porto l’altro Ronaldo, il fenomeno, all’Inter. Ora che non e’ piu’ presidente nerazzurro ma resta tifosissimo, Massimo Moratti deve ammettere che il colpo Juve e’ un colpo anche alla fiducia di tutto il mondo non juventino. “Ammetto che se Cristiano Ronaldo andasse alla Juve rosicherei un po’”, ha risposto Moratti in mattinata, quando non era ancora arrivata l’ufficialita’ dell’affare. “Avrei preferito vederlo all’Inter, ma vabbe’, siamo gia’ forti cosi’”, le parole dell’ex patron nerazzurro a margine della conferenza di presentazione di Milano Calciocity. “Sono comunque molto felice perche’ il livello dei giocatori arrivati finora all’Inter dimostra la volonta’ della societa’ di tornare al vertice – ha proseguito -. Vedo nascere una squadra con grandi possibilita’ di far bene, sono fiducioso sul fatto che verra’ ridotto il gap con la Juventus”.

Al Real Madrid hanno giocato insieme, ma ora che Cristiano Ronaldo è arrivato alla Juventus difficilmente Gonzalo Higuain condividerà lo spogliatoio con lui. L’operazione CR7 sarà costosissima e i bianconeri dovranno trovare fondi per finanziarla: la via più facile è quella di vendere il bomber argentino, a cui tra l’altro gli estimatori non mancano. Il Chelsea è la destinazione più probabile, considerando che i Blues sono vicini all’ingaggio di Maurizio Sarri, che lo ha già allenato e apprezzato al Napoli, nell’anno in cui l’argentino ha stabilito il record di gol in Serie A. La destinazione Chelsea, riferisce Agipronews, è la più probabile anche sul tabellone scommesse dei bookmaker.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE