fbpx

Bari – Da stasera, tra tante incertezze, si comincia col ritiro a Roma

Sport & Motori

Ancora abbondantemente scoperto in parecchi ruoli (sia tecnici che dirigenziali), questa sera il nuovo Bari di Aurelio De Laurentiis comincerà la sua avventura anche se con notevole ritardo rispetto a tutte le altre squadre. Ma, come si dice, meglio tardi che mai. Del resto non c’è da imputargli alcuna colpa.

Dunque intorno alle ore 20 una squadra dai nomi ancora ignoti, tranne che per qualche ipotesi, si riunirà al Park Hotel Mancini per la cena così da essere pronta domani per il primo allenamento guidato, verosimilmente, da Giovanni Cornacchini, ovvero il nome per la panchina che sembra essere stato individuato da Matteo Scala e da Pompilio con la supervisione di Giuntoli.

Molti dei ragazzi, come anticipato ieri, proverranno dalle primavere di alcune squadre come il Napoli, la Roma e l’Atalanta: Gaetano, Mezzoni, Senese e D’Ignazio, tutti azzurri napoletani, dovrebbero essere i più certi, poi probabilmente ci sarà un nuvolo di giocatori esperti come Luca Cacioli, Giuseppe Mattera, dicono un lusso per la serie D, e Calamai. A questi, alla spicciolata, si andranno ad aggiungere altri giocatori man mano che si provvederà al tesseramento.

Tra i nomi che spesso si son fatti spicca quello di Nicola Bellomo che, pur essendo legato ancora alla Salernitana, potrebbe fare al caso del Bari a patto che si svincoli dalla squadra granata e che accetti lo status di dilettante con tutti gli oneri che ne conseguiranno.

Si diceva di Cornacchini, il nome nuovo spuntato da qualche giorno, allenatore di Fano ed ex calciatore che ha vestito le maglie del Piacenza, del Bologna e del Perugia con qualche sporadica apparizione anche nel Milan, allenatore dalle ottime referenze con una promozione con l’Ancona dalla D alla C e con un’altra dall’Eccellenza alla D con il Città di Castello ma anche con due retrocessioni con Viterbese e Gubbio ma, ripetiamo, si tratta di solo di una voce che, differentemente dalle altre, sembra prendere corpo rispetto agli altri nomi. Insomma, Cornacchini pare avere una chance in più dei vari Petrone, Castori e Legrottaglie.

Scontati i ruoli dirigenziale con Matteo Scala Direttore Generale e Filippo Galli Responsabile del settore giovanile, dalla scuderia Napoli arriveranno i collaboratori Costi e Pompilio come Direttore Sportivo, mentre De Laurentiis dovrebbe essere a Bari questa mattina per rendersi conto dello stato dei lavori all’interno del San Nicola e del terreno dell’antistadio.

Nel corso della settimana entrante, invece, si dovrebbe, finalmente, capire dove giocherà il Bari, se in serie C (ipotesi ridotta a lumicino) o in D, considerato che nelle rispettive leghe tutto sembra ancora in alto mare tanto che la Lega Pro verrà costretta a posticipare l’inizio del torneo dopo il 7 settembre. Anche la serie D appare incerta: alcune squadre come il Santarcangelo, il Prato ed il Como hanno pretese di ripescaggio, e tra oggi e domani la lega deciderà se iniziare con la composizione dei gironi o attendere altro tempo. Non si sa ancora, invece, in quale girone verrà messo il Bari, se in quello appulo-campano, in quello abruzzese-molisano-marchigiano o, addirittura, in quello laziale-sardo. Insomma a pochi giorni dall’inizio dei campionati, esclusa la serie A che ha già cominciato con una formula sempre più ingarbugliata, tutto il resto è un giorno infernale dantesco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE