fbpx

I migliori colpi del calciomercato estivo

Sport & Motori

Ogni estate che si rispetti è dominata dagli alti e bassi del calciomercato estivo, la finestra dei trasferimenti che tante aspettative crea nei tifosi e permette loro di sognare. In tutta Europa, con la Premier che ha già chiuso le transazioni in entrata, si stanno ancora registrano movimenti importanti, sebbene la maggior parte dei colpi sia stata già portata a termine. Il calcio mercato dell’estate 2018 è stato una sessione che ha visto una serie di affari importanti in tutti i campionati. Andiamo di seguito a vedere quali sono stati i colpi di scena e gli arrivi principali. 

Senza dubbio l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus per 105 milioni è il colpo più sensazionale. In pochi si sarebbero aspettati che il cinque volte vincitore del Pallone d’oro facesse una scelta così poco popolare, ossia lasciare il Real Madrid per sposare il progetto della società torinese. La voglia del presidente bianconero Andrea Agnelli di puntare sul portoghese per inseguire il sogno Champions League ha prevalso anche sul peso economico dell’operazione, qualcosa di piuttosto oneroso anche per una società come la Juve, che per chi ama scommettere online è la favorita assoluta nella prossima stagione di Serie A.

“Cristiano Ronaldo” by  (CC BY-SA 2.0)

Ma il portoghese non è l’unico affare d’oro dell’estate in corso. Una delle operazioni più altisonanti è sicuramente il passaggio di Alisson Becker dalla Roma al Liverpool per la cifra di 75 milioni di euro, la più cara per un portiere fino all’acquisto di Kepa Arrizabalaga da parte del Chelsea di Maurizio Sarri, per il quale il patron russo Roman Abramovich ha sborsato ben 80 milioni. Entrambi i portieri sono dunque la stessa faccia di una casistica sempre più frequente oggigiorno, che vede i grandi portieri come merce rara e cari praticamente come degli attaccanti. Eppure, sebbene Alisson sia già un portiere affermato, il caso di Kepa è molto diverso. Il portiere basco, infatti, ha giocato appena 50 partite in Primera División spagnola con l’Athletic, società nella quale è nato e cresciuto calcisticamente. 

La Premier è stata ancora una volta l’indicatore principale del calciomercato. In Inghilterra le società sono più ricche e possono permettersi colpi importanti, andando ad influenzare il resto del mercato globale. È il caso di Jorginho, regista italo-brasiliano, che il Chelsea ha acquistato dal Napoli tirando fuori ben 65 milioni di euro. Un affare fantastico per la società azzurra, che lo aveva pagato meno di 10 milioni quattro anni fa.

Se ci spostiamo in Spagna, invece, vediamo che quest’anno la squadra che più ha speso è stata l’Atletico Madrid. I Colchoneros hanno puntato su Thomas Lemar, veloce esterno offensivo del Monaco, acquistato per 65 milioni, la cifra più alta mai sborsata dalla squadra. Il Barcellona e il Real Madrid, invece, non hanno effettuato operazioni di rilievo. I catalani hanno puntato sul brasiliano Malcom, arrivato dal Bordeaux per 41 milioni, e i madrileni su Vinicius, proveniente anche lui dal Brasile, e pagato 45 milioni, 20 in più di quanto pagato dall’Inter per Lautaro Martinez, una delle promesse del calcio moderno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE