fbpx

Il Papa agli studenti: ‘basta con la droga del telefonino’

CulturaSenza categoria

Il papa si è rivolto agli studenti del Liceo Classico Visconti di Roma, ricevuti in udienza, e li ha esortati a ‘non aver paura del silenzio’ e a liberarsi ‘dalla dipendenza dal telefonino, per favore!’. ‘Nel vostro istituto non ci siano guerre né aggressioni. Tanto dolore fa a me vedere quando in qualche scuola c’è il bullismo: lottate contro questa aggressività, che è segno di guerra. Lottate. Che ci sia la pace, senza aggressioni a chiunque, senza bullismo’.

S. Luigi Gonzaga, del quale è in corso un anno giubilare per i 450 anni della sua nascita e che frequentò le aule del Liceo classico statale Ennio Quirino Visconti di Roma “fu capace di compiere scelte importanti per la sua vita, senza lasciarsi trascinare dal carrierismo e dal dio denaro. C’è tanto bisogno di giovani che sappiano agire così, anteponendo il bene comune agli interessi personali”. Così Papa Francesco ricevendo in udienza gli studenti del Liceo classico statale Ennio Quirino Visconti di Roma, in occasione dell’Anno giubilare aloisiano. “Per riuscire a fare questo è necessario curare la propria interiorità, attraverso lo studio, la ricerca, il dialogo educativo, la preghiera e l’ascolto della propria coscienza; e tutto ciò presuppone la capacità di ritagliarsi spazi di silenzio. Non abbiate paura del silenzio, di stare da soli, di scrivere un vostro diario. Non abbiate paura dei disagi e delle aridità che il silenzio può comportare. Liberatevi dalla dipendenza dal telefonino!”, ha aggiunto Bergoglio, “vale per tutti, per chi crede e per chi non crede. Solo nel silenzio interiore si può cogliere la voce della coscienza e distinguerla dalle voci dell’egoismo e dell’edonismo”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE