Friuli Venezia Giulia

Il Friuli come piattaforma logistica naturale per la Baviera

MONACO – Affrontare le sfide globali con alleanze infrastrutturali e investimenti atti a potenziare le capacità logistiche di Friuli Venezia Giulia e Baviera. Questo l’obiettivo concordato dal governatore Massimiliano Fedriga e dal ministro ai Trasporti del Land bavarese, Hans Reichhart, al termine del loro incontro di ieri presso lo stand allestito da Regione e Camera di Commercio alla Transport Logistic di Monaco.
Due obiettivi che, nelle intenzioni del governatore del Friuli Venezia Giulia, puntano a “intensificare le relazioni, anche attraverso partecipazioni reciproche nei sistemi logistici delle due regioni, per trasformare l’intera area in un fulcro per l’economia europea”.
“Se Trieste è il porto di riferimento per la Baviera – ha sottolineato ancora Fedriga – il Friuli Venezia Giulia rappresenta, per il vicino Land, la naturale piattaforma logistica: un legame storico, che spetta a noi ora rinverdire con nuove e sempre più puntuali alleanze tra soggetti pubblici e privati”.
Tra le opportunità prese in esame da Fedriga e Reichhart, il tema del corridoio doganale: una prospettiva, caldeggiata dall’Esecutivo di piazza Unità, che agevolerebbe la cooperazione tra le due regioni facendo leva su quelle infrastrutture immateriali, quali appunto i ‘fast corridor’, che risultano essenziali per il potenziamento dei traffici.
L’approfondimento avrà luogo in autunno, quando il ministro farà visita al governatore in Friuli Venezia Giulia per definire una road map con le tappe delle nuove partnership.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE