Attualità

Veni,Vidi, Presi. L’era di Instagram e vendita in 3 click

Dall’auto-promozione alla vendita in 3 click. Vendere su Instagram​? Ora si può, grazie al successo di un’azienda italiana che consente di creare il proprio ecommerce in autonomia. Ma andiamo per gradi.

Non solo la Ferragni. Come ormai tutti sanno, il successo di ​Chiara Ferragni – Influencer con la i maiuscola, nata come fashion-blogger – è dovuto alla sua capacità di raccontarsi su Instagram. Non è l’unica, però, ad aver colto il potenziale di questa piattaforma.

Da anni, infatti, migliaia di persone percorrono la stessa strada, al punto da far diventare Instagram (e i social network, in generale) ​la vetrina più ambita di brand e aziende​. Il fatto che milioni di persone scorrano ogni giorno le proprie bacheche e guardino le storie dei loro personaggi preferiti ha trasformato le piattaforme social nel ​luogo perfetto in cui sponsorizzare prodotti​, eventi, attività e, più in generale, ​far conoscere la propria realtà,​ in un tempo brevissimo, a una platea potenzialmente infinita di persone.

Le aziende hanno imparato ad utilizzare il linguaggio dei social per creare dei contenuti ad hoc, mentre le piattaforme come Facebook e Instagram si sono aggiornate, consentendo uno spazio sempre maggiore e sempre più strutturato a chi vuole utilizzare i servizi come business.

La bellezza di questo sistema è che ​non richiede grandi investimenti, ma garantisce ottimi risultati​. Non solo le grandi aziende, infatti, possono utilizzare i social per farsi pubblicità, ma anche e ​soprattutto le piccole e medie imprese, i piccoli negozi e le attività locali​, che possono sfruttare le funzionalità di queste piattaforme per farsi conoscere innanzitutto nel proprio territorio.

Non è solo la possibilità di fare pubblicità che attrae le imprese. ​Instagram, ad esempio, può diventare un efficace strumento di direct-marketing grazie alla possibilità di creare dei post su cui è presente il tasto “purchase”, che permette agli utenti di acquistare il prodotto sponsorizzato con grande rapidità. È una funzione che Instagram in questo momento ha concesso di implementare ​soltanto a sette piattaforme in tutto il mondo​.

Una di queste si chiama Storeden​: è ​l’unica realtà europea ​presente in questo elenco e la cosa che ci riempie di orgoglio è che si tratta di un’azienda tutta italiana.
Storeden ​è un servizio che consente di ​creare il proprio e-commerce in autonomia ​e di poter vendere i propri prodotti su diverse piattaforme, tra cui Amazon, eBay, Facebook e ora anche Instagram.

Ecco perché abbiamo scelto di intervistare il suo fondatore e amministratore, Francesco D’Avella:

● A chi è rivolto Storeden?

Storeden è un software che permette di creare un sito di vendita online. Abbiamo studiato e sviluppato molti anni per realizzare un software pronto all’uso e questo consente a chiunque sappia utilizzare un computer di ​creare in autonomia un e-commerce professionale​. Storeden quindi si adatta facilmente a tutte quelle persone che intraprendono la loro prima esperienza di vendita online. Attraverso una rete di partner certificati, ad oggi oltre 100 agenzie in territorio nazionale, è possibile affidare le attività di marketing e lo sviluppo di funzioni personalizzate, soddisfando anche le richieste dei clienti più esigenti che fatturano online svariati milioni di euro. Storeden ​si adatta a tutti coloro che vogliono iniziare a vendere online e a chi già vende con successo, ma vuole ​incrementare le proprie vendite​. Si rivolge anche alle agenzie web, che possono utilizzare uno strumento semplice, potente e sicuro per realizzare progetti, dal più semplice al più complesso.

● Vendere su instagram vs vendere su marketplace

Non metterei a confronto le due possibilità, da quando abbiamo pensato e realizzato Storeden avevamo sempre una domanda in testa: come possiamo aiutare i nostri clienti a vendere di più? Da qui, l’idea di essere non solo tecnologia ma anche strumento di marketing. La nostra convinzione è di creare uno strumento in grado di ​vendere su più canali contemporaneamente​, aumentando in modo esponenziale le possibilità di commercio.

Sicuramente ci riempie di orgoglio essere ​la prima realtà Europea abilitata alla vendita su Instagram e, in generale, sul sistema Facebook. I marketplace e i canali social, più che competitor della piccola e media impresa, sono per noi uno strumento per aumentare vendite e visibilità.

● Come può una startup italiana arrivare a competere con i giganti degli altri paesi?

Ignorando che ci sia una competizione.

Da sempre in Projectmoon, l’azienda che produce Storeden, ci siamo tenuti lontani da investitori e finanziamenti, abbiamo sempre lavorato concentrandoci sul prodotto e sul ​rendere soddisfatti e felici i clienti​. ​Non avendo investitori istituzionali con il fiato sul collo, abbiamo potuto focalizzarci su quello che realmente interessa ai nostri clienti, che per noi rappresentano i nostri reali investitori.

Spesso ci si scorda di quanto potente e virale possa essere il passaparola. Nel mio pensiero, centinaia di clienti e partners soddisfatti valgono molto di più di grossi investimenti pubblicitari. Lasciamo usare ai nostri competitor il nostro nome per pubblicizzarsi nei motori di ricerca e noi continuiamo a fare quello che ci riesce meglio, investendo tutto quello che abbiamo nel software.

Direi quindi che i nostri punti di forza sono ​qualità, dedizione e attenzione ai clienti e poi, ovviamente, anche un po’ di fortuna che non guasta mai.

Insomma, che voi siate una grande impresa o un piccolo negozio, con Storeden potrete sfruttare una potenzialità davvero preziosa. Nell’epoca del tutto e subito, ci sembra ​un traguardo davvero niente male​.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE