fbpx

Karma City- Chi siamo quando nessuno ci guarda

Libri

Che cosa hanno in comune la scrittrice Mary Jane, il tatuatore Sasha, l’imprenditore e proprietario dell’esclusiva discoteca Priority, l’appassionata di surf Joy, l’amante di discipline orientali Yuki e la ricca blogger Amanda? Sono giovani trentenni che stanchi della loro esistenza fittizia ricca di post sui social, amici falsi, emozioni fugaci e illusorie, vogliono ricominciare da zero. Sono tutti accomunati dalla voglia di cambiare e dare una svolta alla propria esistenza.

Una possibilità è concessa loro e prende il nome di Karma City, una  città segreta in cui imparare a liberarsi di tutte le proprie maschere, etichette, pregiudizi e soprattutto del “passato fantasma” che spesso e volentieri bussa costantemente alla porta della propria esistenza influenzando il presente. A Karma City si può imparare ad essere ciò che si è, a dare piena espressione al proprio essere senza temere critiche e giudizi altrui. Karma City sembra un luogo utopico in cui vivere un’esistenza di qualità facendo pace con la propria anima.

Tutti vorremmo essere felici, soddisfatti e sereni in un luogo di questo genere. Lo si desidera tanto ma, come i protagonisti di questo nuovo libro intitolato Karma City, edito da Harper Collins Italia e scritto da Massimo Bisotti, quando si presenta l’occasione di concretizzare il proprio sogno di serenità tutto sfugge al proprio controllo e si dissolve nel nulla. Ci si ritrova nuovamente “vittime” in una “spirale” costruita ad arte dalle proprie mani. Essa si ciba di negatività, rimpianti, ricordi che credevamo dispersi ormai. L’incapacità di perdonare gli altri e sé stessi rende questa spirale ancora più incontrastata e potente.

Con questo nuovo romanzo Massimo Bisotti presenta l’ambivalenza umana di fronte alla felicità. Più la si desidera e più la si allontana dalla propria esistenza. Karma City è un romanzo introspettivo narrato con un inedito flusso di coscienza che non può fare a meno di ammaliare il lettore invitandolo a varcare una vera propria dimensione introspettiva. Attraverso le vicende dei protagonisti di Karma City e grazie alle loro emozioni, sensazioni e stati d’animo narrati da un vero e proprio conoscitore della natura, il lettore non può fare a meno di mettersi in discussione. Numerosi infatti sono gli spunti di riflessione e gli imput creativi che emergono da questo romanzo.

La scrittura di Massimo Bisotti è così introspettiva, emozionate, travolgente. Dopo la lettura di Karma City il lettore si ritroverà pieno di interrogativi ma ache di risposte e verità circa le questioni esistenziali che popolano la propria mente impedendole di abbracciare a pieno la serenità. Un romanzo riflessivo, consigliato a tutti coloro che cercano di dare un senso alla propria esistenza e non si identificano in questo mondo caotico e virtuale in cui si è continuamente connessi con gli altri ma disconnessi con sé stessi.

Mariangela Cutrone


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE