fbpx

Oltre l’epopea dei Castro

Interviste & Opinioni

I “grandi” di Cuba, ora, fanno parte della storia socio/politica della più grande isola dei Caraibi. Dopo il ritiro dalla politica attiva di Raul Castro, fratello del defunto Fidel, la guida del Paese è passata all’ingegnere elettronico Dott. Miguel Mario Diaz-Canel (57 anni) che, dal 2018, è il Presidente del Consiglio di Stato e del Consiglio dei Ministri Cubano. Lo riportiamo anche perché la notizia non ha avuto grande eco nel Vecchio Continente.

In pratica, Diaz-Canel è il primo “premier” del dopo l’Epopea dei Castro. Di fatto però, la sua figura non è nuova all’orizzonte politico Cubano. Membro dei Direttivo del Partito Comunista di Cuba, ne è stato anche Segretario per la Provincia di Villa Clara. Dopo essere stato Ministro dell’Educazione Superiore, dal 2012 al 2013, è nominato Vice Presidente del Consiglio dei Ministri.

 Ha sempre mantenuto profili politici di rilievo tanto da essere considerato come possibile successore di Raul Castro. Come, poi, è avvenuto. Tra l’altro, ha presentato un progetto di nuova Costituzione con finalità più socialiste che comuniste. Ora resta alla guida della IX Legislatura dell’Assemblea nazionale di Cuba sino al 2023.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE