fbpx

L’Unifedericiana rilancia la partita dell’etica e dell’integrazione in medicina

Benessere & Medicina

Si terrà lunedì a Roma il Consiglio Programmatico della Federiciana Università Popolare http://www.cimb.me/news.html . Tra gli altri studiosi e dipartimenti è prevista la presentazione del Dipartimento di Medicina Integrata e Biofisica “Giuseppe Martines” il grande studioso della Placca ateroscelrotica che aveva promosso e diretto uno dei primi Master in Medicina BioIntegrata all’Università di Chieti https://www.vglobale.it/2009/11/15/la-sfida-dellintegrazione-in-medicina-continua/ .
 
Nel confermare la validità universale del Metodo Scientifico e della EBM (Evidence Basic Medicine) pensiamo che sia saggio esercitare sforzi di apprendimento e di ricerca sulle frontiere tra Oriente Antico e Medicina Moderna e delle pratiche mediche non Convenzionali che, seppur non sempre caratterizzate da una solida base scientifica, sono altresi caratterizzate da milioni di pazienti che le usano da millenni e da migliaia di medici che le praticano con un certo successo, visto che stanno sul mercato privato.
 
Sono queste le ragioni per cui riteniamo saggio sviluppare una formazione superiore in queste pratiche mediche e ancor di più, che sia da sviluppare uno sforzo di ricerca fondamentale e applicata che metta su basi razionali chimico-quantistiche, biotecnologiche e cliniche, molte di queste pratiche terapeutiche che la storia ci insegna, sono ricche di modalità curative efficaci e praticate ufficialmente in alcuni Stati non marginali come l’Ayurveda in India e la Osteopatia negli Stati Uniti, oltre alla regina di tutte le antiche pratiche mediche, l’agopuntura cinese.
 
La partita principale rimane comunque lo sviluppo di ricerche in biofisica e biotecnologia a cui andiamo dando qualche contributo teorico e pratico da qualche decennio anche come CIRPS http://www.cirps.it/sez-bem/ che si cimenteranno con il rilancio della ricerca fondamentale nella medicina naturale per eccellenza, con il rilancio di COMPRENSORI CLINICO CLIMATICI TERMALI, che coniughino la potenza terapeutica delle acque e dei climi favorevoli, con la moderna clinica, come avviene a Briançon per le malattie allergiche e respiratorie http://www.asthme-bpco.fr/
 
Sulla struttura, la funzione e il ruolo dell’acqua nella terapia abbiamo di recente pubblicato una rassegna che fa un focus sulla frontiera di ricerca, dove fervono sviluppi teorici e sperimentali, che vanno chiarendo molti aspetti decisivi per nuovi progressi in medicina http://ibb.kpi.ua/article/view/140255 .
 
Sulla scia del Maestro prof. Giuseppe Martines, riteniamo che si debba programmare l’alta formazione nel vasto campo della Medicina Integrata per dare al Medico Moderno tutte le freccie per combattere al meglio le malattie acute e croniche.
 
Ricerche policentriche internazionali sono in programma in collaborazione con gruppi di ricerca di New Dely, Boston, Minneapolis, Kiev, Parigi, Mosca, Saratov ecc.
 
In una epoca di grandi e spettacolari sviluppi scientifici e tecnologici, auspichiamo di poter contribuire con la modestia del caso, a vincere le sfide dello sviluppo sostenibile, che passa per un felice rapporto tra l’Uomo e il suo Clima Ambiente come ci insegnò il Maestro Baldassare Messina https://www.vglobale.it/2019/05/30/lo-sviluppo-sostenibile-passa-dalle-allergie/
 
Vincenzo Valenzi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE