fbpx

Lega: Bernardis, pattuglie miste Italia-Slovenia risposta concreta

Friuli Venezia Giulia

 TRIESTE – “La cooperazione tra Italia e
Slovenia per controllare i confini attraverso pattuglie miste
porterà risultati concreti”. 

Esprime soddisfazione il consigliere della Lega Diego Bernardis
in merito ai controlli sul confine degli agenti della Polizia
italiana e slovena impegnati a presidiare un’area di 10 km
all’interno del proprio territorio. 

“Le pattuglie miste sono una risposta concreta non solo ai
rinnovati flussi di immigrazione clandestina che arrivano in
Friuli Venezia Giulia via terra seguendo la rotta balcanica, ma
anche per combattere fenomeni di criminalità quali traffici di
droga e armi”, precisa l’esponente della Lega.

“Provengo da un territorio, quello goriziano, che per troppi anni
ha subito un’immigrazione incontrollata e pericolosa. Dopo essere
stato ingiustamente umiliato dal centrosinistra che,
evidentemente, lo aveva scambiato per il campo profughi del
Nord-Est, sta finalmente tornando a intravedere una situazione
quantomeno sostenibile sotto il profilo delle presenze dei
profughi”, conclude Bernardis.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE