fbpx

Ue: accordo sulle nomine. Von der leyen presidente commissione

Attualità

 Lagarde alla guida della Bce. Due donne alla guida dell’Ue. Dopo ore di trattative, accordo a Bruxelles su Ursula Von der Leyen – Popolare, fedelissima della Merkel – a presidente della Commissione, e sulla francese Christine Lagarde alla guida della Bce. Il premier belga Michel, liberale, guidera’ il Consiglio e lo spagnolo Borrell (S&D) sara’ l’Alto rappresentante. Per la presidenza dell’Europarlamento, spunta il nome di David Sassoli (S&D), domani il voto. Conte chiede per l’Italia il commissario alla Concorrenza che andrebbe a un leghista. La Commissione, intanto, si avvia a chiudere il negoziato con l’Italia sui conti. Dopo la revisione del deficit per 7,5 miliardi presentata dal governo, la conclusione sara’ positiva. All’insediamento dell’Europarlamento, fanno scandalo i deputati pro Brexit che voltano le spalle all’inno europeo.

“L’accordo e’ chiuso. Il Consiglio europeo ha concordato la futura leadership delle istituzioni europee”. Lo annuncia su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk. Tusk illustra tutte le nomine: Ursula Von der Leyen alla Commissione UE, Charles Michel alla presidenza del Consiglio europeo, Christine Lagarde alla Bce e Josep Borrell come Alto rappresentante.

Il Consiglio europeo ha concordato la futura leadership delle istituzioni dell’UE. Lo anuncia su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk. Poi, sempre si Twitter, Tusk precisa che Ursula von der Leyen e’ la candidata proposta dal Consiglio Europeo a presidente della Commissione Europea, Charles Michel e’ il nuovo presidente del Consiglio Europeo, lo spagnolo Josep Borrel e’ proposto al ruolo di alto rappresentante per la politica estera UE e Christine Lagarde alla guida della Banca centrale europea.

La Germania “si e’ astenuta” sulla candidatura di Ursula von Der Leyen come candidato per la presidenza della Commissione per problemi interni alla coalizione con i socialdemocratici a Berlino. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, in una conferenza stampa. Angela Merkel ha “sostenuto personalmente” la scelta di von Der Leyen, ha spiegato Tusk.

 Ursula von Der Leyen ha annunciato la sua intenzione di nominare Frans Timmermans e Margrethe Vestager come vicepresidenti della Commissione con “il rango piu’ alto”. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, durante una conferenza stampa. 

 Il presidente dela Partito democratico, Paolo Gentiloni, commenta su Twitter le nuove nomine europee. “Vertici europei decisi dal Consiglio su proposta di Macron, Merkel e Sanchez. Italia dispersa a Visegrad. Comunque donne e uomini di valore. Auguri a tutti”, conclude.

Il Consiglio Europeo “ha preso nota dell’intenzione di Ursula von der Leyen di nominare Frans Timmermans e Margrethe Vestager come vicepresidenti di più alto rango” della Commissione Europea. Lo dice il presidente uscente del Consiglio Europeo Donald Tusk, in conferenza stampa a Bruxelles.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è apparso molto soddisfatto al termine del vertice Ue dedicato alle nuove nomine per la guida delle istituzioni europee, e ha rivelato di aver ottenuto che vada a un italiano una vicepresidenza della Commissione, con un portafogli economico, che ha auspicato sia quello della Politica di Concorrenza (“quello che ritengo più strategico negli interessi dell’Italia”, ha osservato). Con il pacchetto di nomine “che era stato presentato ieri come non negoziabile”, e che l’Italia insieme ad altri 10 paesi ha contribuito ad affondare, “io la garanzia della vicepresidenza della Commissione non ce l’avevo, e questo ha motivato anche la mia opposizione; ora ce l’ho”, ha spiegato Conte. Il premier ha anticipato anche che il membro italiano della Commissione dovrebbe essere espresso dall’area politica della Lega, per rispecchiare il risultato delle elezioni europee.

Ursula von der Leyen alla presidenza della Commissione europea e Christine Lagarde alla guida della Bce: per la prima volta nella storia dell’Unione sono due donne, una tedesca e l’altra francese, a vincere la partita delle nomine per i posti chiave comunitari. E sembra che David Sassoli (Pd) avra’ una vicepresidenza della Commissione europea con un portafoglio economico, probabilmente la Concorrenza, oltre che un posto nel board dell’Eurotower, dopo l’uscita di Mario Draghi. Von der Leyen (Cdu), 61 anni, sette figli, gia’ ministro della Famiglia e due volte responsabile della Difesa, fedelissima di Angela Merkel, e’ il nome uscito dal cilindro europeo all’ultimo minuto

 Il Consiglio europeo ha eletto Charles Michel come presidente del Consiglio europeo per il periodo da 1° dicembre 2019 fino al 31 maggio 2022 con un mandato rinnovabile una volta. Il Consiglio europeo ha accolto con favore anche la decisione dei capi di stato o governo dell’eurozona di nominare Charles Michel come presidente dell’Euro Summit, per la stessa durata del mandato. Il Consiglio ha anche adottato la decisione di proporre Ursula von der Leyen al Parlamento europeo come candidato per il Presidente della Commissione europea. L’attuale ministro della difesa tedesco dovrà essere eletto dal Parlamento europeo a maggioranza dei membri. Il Consiglio europeo ha anche proposto il socialista spagnolo Josep Borrell Fontelles quale Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, per rimpiazzare Federica Mogherini. La nomina formale dell’alto rappresentante dal Consiglio europeo richiede l’accordo del Presidente eletto della Commissione. Il Presidente della Commissione, l’alto rappresentante e gli altri membri della Commissione saranno soggetto, collettivamente, ad un voto di approvazione del Parlamento europeo, prima della nomina formale dal Consiglio europeo. L’ultima nomina confermata stasera è quella di Christine Lagarde quale Presidente della Banca centrale europea. Il Consiglio europeo assumerà una decisione formale la nomina dopo aver consultato il Parlamento europeo ed il Consiglio direttivo della BCE. Il mandato per il Presidente della Banca centrale europea è per 8 anni non rinnovabili. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE