Immigrati

La migrazione umana è come una malattia

La malattia del mondo. E come si curano le malattie? Se si tratta di malattie dolorose – e la migrazione è una malattia dolorosa -, i medici le combattono in due modi contemporaneamente: si adoperano per alleviare i sintomi e nello stesso tempo per curarne le cause, per eliminarle addirittura, le cause, sempre che sia possibile. Come curare la malattia della migrazione? Occorre adoperarsi in tutti i modi per accogliere, nei limiti del possibile, tutti coloro che fuggono dalle guerre e dalla fame e dai maltrattamenti.

Accoglierli, significa alleviare i sintomi della malattia. Ed occorre soprattutto adoperarsi in tutti i modi possibili per eliminare le cause della malattia, per eliminare, vale a dire, la fame, le guerre, e rendere innocui i maltrattatori, gli sfruttatori, gli schiavisti. Per fare queste cose così ovvie e difficilissime, per curare la malattia brutta della migrazione, occorre guardare oltre la siepe, il muro, il filo spinato, reali o immaginari, che delimitano i confini del nostro orticello.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE