Friuli Venezia Giulia

Fedriga, più risorse per garantire alloggi ai cittadini

TRIESTE – “Oggi si concretizza una riforma mirata al
risparmio e alla definizione di una migliore organizzazione del
sistema delle aziende territoriali per l’edilizia residenziale
(Ater). Inoltre, eviteremo che siano dei direttori senza alcun
avallo popolare a decidere quali politiche abitative attuare in
Friuli Venezia Giulia. Con questo provvedimento riusciamo
finalmente a dare autonomia ai diversi territori attraverso i
presidenti e i consigli di amministrazione della Ater, che
avranno il ruolo di indicare gli indirizzi politici inerenti alle
esigenze della casa nella nostra regione, mentre prima era tutto
demandato alla burocrazia”.

Questo il commento del governatore del Friuli Venezia Giulia,
Massimiliano Fedriga, dopo l’approvazione da parte del Consiglio
regionale della legge di riforma della governance delle Ater.

Il governatore ha evidenziato che “con la diminuzione del numero
di Ater e i direttori unici di Trieste-Gorizia e Pordenone-Udine
si concretizzerà un notevole risparmio economico e verrà avviata
un’ottimizzazione gestionale. Questo provvedimento permetterà,
inoltre, di ridurre le attività delle Ater non direttamente
collegate alla costruzione o manutenzione degli alloggi e di
utilizzare quindi tutte le risorse disponibili per garantire
nuove opportunità di alloggio ai cittadini della nostra regione”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE