Ambiente

Girasole, fiore d’agosto

Fiore dallo stelo forte e robusto, simbolo della natura rigogliosa che in estate esplode, capace di superare anche i due metri di altezza.

Un fiore che si contraddistingue per la sua semplicità disarmante, è lui il fiore che guarda in faccia il sole. Non ha paura, è fiero di sé, ama senza pregiudizi, senza vergogna, con tenacia va avanti anche se non si sente sempre apprezzato. Piange per amore se necessario ma non abbandona il sole, non lo tradisce anche se viene tradito dal sole stesso perché di notte scompare dietro un orizzonte impalpabile.

Il sole non ama quando c’è la nebbia, quando c’è foschia, quando piove, ma il girasole sì. È un fiore dalle origini misteriose, legate a tradizioni millenarie, ma soprattutto è il simbolo della bella stagione e dell’estate: sarà per i suoi colori accesi ed estivi, sarà per la sua misteriosa vocazione a seguire sempre il sole, volgendo magicamente la corolla in una posizione di rispetto e venerazione.

Ora io dico, le rose (che adoro) sì, sono belle, romantiche, ma il girasole, il girasole venera il  Dio Sole, segue con devozione il ritmo di mamma Natura e aspetta il momento giusto, l’unico per donarsi in pienezza, per mostrare all’amore la tutta la sua bellezza.

Evelyn Zappimbulso 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE