fbpx

Amore maturo

Eventi

Quando si arriva ad un’età in cui i decenni hanno tracciato in noi più storie di quelle che potremmo raccontare, talvolta ci vediamo come quei frutti maturi leggermente ammaccati sui bordi. Non bisogna mai dimenticare che i frutti maturi hanno un sapore molto più dolce e piacevole rispetto a quelli troppo verdi, troppo duri e un po’ amari.

Le nostre esperienze non sono una zavorra; viceversa, nessuno dovrebbe essere il risultato delle sue delusioni, dei suoi fallimenti e ancor meno delle ferite inferte dagli altri. Siamo il nostro atteggiamento dinanzi a quanto vissuto, mai un mero risultato. Per questo motivo, l’amore maturo aggiunge al sentimento una dose di saggezza per poter costruire quello che importa davvero: presenti felici, presenti degni e appassionati in cui scoprirsi l’uno con l’altro.

Nessuno dei due membri rinuncia al suo passato, semplicemente ci si accetta, come si accettano le pelli nude abitate da qualche cicatrice, qualche ruga lasciata dal tempo su quei visi e quei corpi perfettamente imperfetti sui quali, certamente, non importano i decenni né le delusioni; solo il piacere del “qui e adesso”. L’essere umano non ha ancora compreso quali sono i meccanismi dell’amore autentico e duraturo. Molti si lasciano trascinare dal naufragio chimico che è l’innamoramento, la passione, la necessità l’uno dell’altro, ma pochi giungono a comprende che, al di sopra di tutto, amare vuol dire saper costruire.

Gli amori in età matura conoscono già in eccesso cosa voglia dire essere innamorati, dunque in questa fase della vita desiderano un sentimento più profondo e al tempo stesso delicato. Desiderano intimità, la complicità di due sguardi che si intendono senza parole, desiderano avere spazi comuni in cui rispettare anche l’individualità di ognuno. Sono ansiosi di un vincolo forte e nobile su cui lavorare e di investire ogni giorno su questo patto implicito, ma presente: l’amore.

Erich Fromm diceva che amare è un’arte. Non è solo una relazione piacevole, quella che senza dubbio ci apporta l’innamoramento, in cui non c’è bisogno di far nulla, solo sentire, solo lasciarsi trasportare, respirare, sognare e lasciarsi cadere nei profondi meandri del desiderio.

L’amore maturo, quello che arriva quando abbiamo già lasciato la giovinezza, è capace di tracciare ogni movimento con sottile perfezione, perché è un esperto artigiano delle emozioni, perché non ha più bisogno di dimostrare nulla e sa bene cosa vuole.

Le persone autentiche costruiscono amori autentici, pieni e soddisfacenti. Non importa, dunque, che il primo amore non sia giunto nel giusto ordine. La vita, in fin dei conti, ha sempre un tocco meravigliosamente caotico e non abbiamo altro rimedio che lasciarci trasportare mentre avanziamo con entusiasmo e con il cuore sempre acceso, sempre giovane.

Evelyn Zappimbulso 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE