Sport

Serie a basket. La Virtus sconfitta in casa dal Brindisi

ROMA – Esordio amaro per la Virtus Roma, che debutta nelle mura amiche con una sconfitta, contro ormai una certezza del nostro campionato italiano, la Happy Casa Brindisi. Coach Piero Bucchi si è trovato davanti la sua vecchia squadra, allenata per ben quattro anni, che contro la squadra capitolina non ha mai vinto al Palaeur. Tabù sfatato quest’oggi, quando i pugliesi hanno avuto la meglio sulla squadra di casa. Il Brindisi ha avuto il pallino del gioco per tutta la partita, guidata da un grandissimo Thompson (che ha realizzato 21 punti) e dal talento di Brown (14 punti) e Banks (17 punti). Prima di questa partita anche la sfida tra i due allenatori era completamente in equilibrio, con 14 vittorie a testa, oggi 15 per coach Vitucci.

Partenza difficile per Roma anche a causa della situazione infortuni, con Kyzlink fuori per un problema alla schiena e Dyson non in perfetta forma per via del fastidio alla coscia sinistra. Partita caratterizzata dalla partenza forte dei pugliesi nel primo quarto quando, con sei uomini a referto, hanno toccato il +17 sull’8-25; Roma ha provato a rispondere con Jefferson senza però incidere sullo scarto (27-43 all’intervallo).

Nel terzo quarto gli ospiti con Banks e l’ex Brown raggiungono il massimo vantaggio sul +29 (34-63) chiudendo di fatto la partita. Nonostante lo sforzo della Virtus il punteggio però non va oltre il -18 (51-69) in apertura dell’ultimo periodo. Il divario si riallarga negli ultimi minuti di partita fino al 63-87 finale.

La Virtus Roma giocherà in casa anche il terzo turno di campionato, previsto domenica 6 ottobre alle ore 12:00.

Le parole di coach Piero Bucchi al termine della gara: «Iniziamo con il bollettino medico, senza usarle come scuse: Kyzlink era fuori per un problema alla schiena mentre Jerome ha ripreso ad allenarsi questa mattina. Al di là delle difficoltà oggettive, anche per queste situazioni, la cosa importante è che molti di questi ragazzi capiscano il livello in cui si gioca perché bisogna adeguarsi mentalmente e fisicamente. Recuperare condizione per qualcuno, trovare la condizione per gli altri e capire il livello in cui siamo, perché questa sera c’è stata la dimostrazione di come sia alta la competizione in Serie A. Bisogna adeguarsi mentalmente, raggiungere un grado superiore di intensità e energia. Con il recupero degli infortunati il livello degli allenamenti dovrà per forza di cosa aumentare».

UN OCCHIO AL CAMPIONATO:

Non si può non mettere in risalto la grande prestazione di Brescia, che espugna la corazzata Milano al Mediolanum Forum, Milano che proprio in queste ore ha ufficializzato l’arrivo di Luis Scola.

Vince anche Sassari in casa, soffrendo un po nella prima parte di gara ma poi allungando di ben venti punti contro Pesaro. La neopromossa Treviso che ancora non trova la sua prima vittoria in massima serie cadendo in casa contro la Vanoli Cremona, mentre la Virtus di Bologna continua a vincere sconfiggendo Pistoia in terra Toscana.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE