Estero

Le coppie straniere non sposate potranno prenotare alberghi in Arabia Saudita

È una delle misure previste dalla riforma del sistema dei visti con cui Riad per la prima volta offre la possibilità a cittadini di 49 Paesi di richiedere un permesso d’ingresso per motivi turistici

Nuove aperture al turismo in Arabia Saudita: le coppie straniere non sposate d’ora in poi potranno prenotare stanze d’albergo nel Regno wahabita e anche le donne – saudite comprese – potranno restare da sole negli hotel. Si tratta di misure che rientrano nell’ambito di una riforma del sistema dei visti con cui Riad per la prima volta offre la possibilità a cittadini di 49 Paesi di richiedere un permesso d’ingresso per motivi turistici, e non solo per partecipare al pellegrinaggio alla Mecca e per viaggi d’affari come era stato finora.

“A tutti i cittadini sauditi è richiesto di mostrare la carta d’identità familiare o di provare la relazione al check-in negli hotel, questo non è previsto per i turisti stranieri. Tutte le donne, saudite incluse, possono prenotare e stare in albergo da sole, fornendo il documento d’identità al check-in”, ha annunciato la Commissione saudita per il Turismo. Sempre in base alle nuove regole, le turiste straniere non sono obbligate a portare l’abaya, l’abito nero che copre integralmente il corpo, ma devono comunque vestirsi in maniera modesta. L’alcol resta proibito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE